«Pearcing e unghie lunghe, c’è un regolamento» – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

NUORO. «Non è mai esistita una disposizione del dirigente scolastico circa le uscite in bagno, che parrebbe avvengano con il limite di un’uscita al giorno. Gli alunni sono assolutamente liberi di recarsi al bagno quando ne hanno bisogno, a tutte le ore, naturalmente con l’autorizzazione del docente in servizio». È la prima precisazione che sottolinea la preside del liceo “Sebastiano Satta”, Carla Rita Marchetti che ribadisce anche di non aver «mai interrotto il dialogo con gli studenti». La dirigente scolastica di uno degli istituti storici della città (si tratta delle ex Magistrali) tra i più frequentati, conta anche centinaia di studenti pendolari, entra poi anche nella questione del pearcing e delle unghie. «I riferimenti ai pearcing e alla lunghezza delle unghie – scrive in una nota Carla Rita Marchetti – sono contenuti nel “Regolamento della Palestra”, che è pubblicato sul sito web della scuola nel menù principale, alla voce “Regolamenti”. Il Regolamento è stato deliberato dal Dipartimento di scienze motorie del liceo».

Il terzo punto che la preside del Liceo delle scienze umane-liceo musicale “Sebastiano Satta” intende chiarire è quello dell’uso dei computer e cellulari. «L’utilizzo di Pc, tablet, dispositivi telefonici – sottolinea a chiare lettere – è stato oggetto di delibera del Collegio dei docenti in data 26 novembre 2021 ed è stato reso noto con circolare interna n. 158 del 27 novembre scorso e comunicato ad alunni/e, genitori, docenti, personale Ata nei modi consueti».

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.