Il Soroptimist contro la violenza sulle donne

  • di

NUORO. L’anno scorso, il colore arancione aveva illuminato il Palazzo di giustizia di Nuoro, una scelta non casuale, visto che nelle aule del tribunale le donne vittime di violenza cercano giustizia. Quest’anno, il colore arancione voluto dal Soroptimist club quale simbolo per la lotta alla violenza sulle donne, si è concretizzato con una panchina donata dal Comune di Nuoro e collocata in un luogo altrettanto simbolico, la sede del Comando provinciale dei carabinieri. Nella caserma di Nuoro, da qualche anno è stata allestita una stanza di ascolto per le donne vittime di violenza. L’altro giorno si è svolta una piccola cerimonia alla quale hanno partecipato la presidente del Sorptimist club di Nuoro, Cristina Puligheddu (nella foto con il sindaco di Nuoro Andrea Soddu) ela presidente della commissione Pari opportunità dello stesso club, il sindaco Soddu, il prefetto Luca Rotondi, e il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Massimo Cucchini. “Orange the world”, è il nome della campagna condotta dal Soroptimist, club che si impegna con azioni concrete a tutela delle donne, sensibile al tema della violenza. È stata anche l’occasione, da parte del colonnello Cucchini, per ringraziare le donne impegnate nelle istituzioni e in particolare la carabiniera Ylenia Crivellaro, ferita a Fonni a novembre durante una rapina. Dopo le festività, la panchina, con il suo bel colore arancione, sarà collocata nel parco di Sant’Onofrio, luogo evocativo di momenti di gioia e di serenità.(simonetta selloni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *