Villa eletto all’unanimità segretario della Cisl-Fns – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

NUORO. «Come sempre al primo posto ci sono gli iscritti e la sfida più grande è e sarà quella di migliorare le condizioni contrattuali e lavorative dei vigili del fuoco e della polizia penitenziaria». Sono le prime parole a caldo del neo eletto segretario generale regionale della Cisl Fns, Giovanni Villa. Voluto all’unanimità, ieri mattina nella sala conferenze dell’Hotel Grillo di via Monsignor Melas, dal consiglio generale del sindacato di categoria. Villa prende il posto di Nino Manca, che lascia l’incarico per raggiunti limiti di età «dopo 34 anni di impegno e passione nella compagine sindacale della Cisl nei comparti Soccorso e sicurezza». Manca è stato comunque riconfermato consigliere di amministrazione nell’Ente di assistenza dei vigili del fuoco e coordinatore nazionale della Fns. «Ringrazio Nino, amico e maestro – sottolinea Giovanni Villa –, per quanto ha fatto e quanto vorrà continuare a fare. La sua esperienza sindacale non va persa anzi, sono convinto che continuerà a collaborare con la segreteria regionale nonostante i suoi impegni romani. Ho e abbiamo bisogno di persone capaci e di esperienza sindacale come Nino. La mia nomina, a segretario generale regionale è un ulteriore stimolo a far meglio» rimarca Villa. Eletto alla presenza del segretario generale della Cisl sarda Gavino Carta, del Segretario generale Ust di Nuoro Maria Luisa Ariu, del segretario generale nazionale della Fns Massimo Vespia e del segretario nazionale Mattia d’Ambrosio. Ieri il consiglio generale ha anche eletto Gianfranco Marteddu e Luciano Pileri rispettivamente segretario generale aggiunto e segretario regionale. «I lavoratori dei comparti soccorso e sicurezza – continua Villa –, devono essere messi in condizione di lavorare al meglio e con una retribuzione dignitosa ed in questo sosterremo fortemente l’azione sindacale della segreteria nazionale. Il soccorso e la sicurezza sono pilastri fondamentale nel vivere quotidiano del cittadino e vanno quindi garantiti e per farlo il governo e l’opposizione, nazionale e regionale, non possono girare lo sguardo dall’altra parte quando chiediamo una maggiore attenzione alle nostre problematiche. Ai vertiti regionali delle nostre amministrazioni di riferimento dico questo: noi ci siamo e siamo pronti, come sempre, al confronto costruttivo per migliorare tutte quelle situazioni malfatte e danneggianti vigili del fuoco e polizia penitenziaria». (l.p.)

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *