Un mercato dal cuore d’oro: si dona il sangue – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

NUORO. Un gesto di generosità alla vigilia di Pasqua: è possibile farlo nel mercato di Campagna Amica di Nuoro, in piazza Vittorio Emanuele, dove domani mattina, dalle 8.30, è possibile donare il sangue, nell’autoemoteca dell’Avis. L’iniziativa, promossa da Coldiretti e Campagna Amica Nuoro Ogliastra con Avis Nuoro.

Un gesto, gratuito, importante che assume maggiore valore in Sardegna, dove la richiesta di sangue è maggiore rispetto alle altre regioni, nonostante le donazioni siano oltre la media virtuosa fissata dall’Organizzazione mondiale della sanità. Sono circa 82mila le donazioni annuali in Sardegna, più di 50 ogni mille abitanti, sopra la media di 40 ogni mille stabilita dall’Organizzazione mondiale della sanità. Nonostante la virtuosità dei sardi le nostre donazioni non sono sufficienti per il fabbisogno interno che è di 105mila sacche. Per questo ogni anno siamo costretti ad importare dalle 20 alle 25mila sacche.

In Sardegna il fabbisogno di sangue è più alto rispetto alla media perché 50 – 55 mila sacche (circa il 55%) è destinato ai Talassemici che hanno bisogno di trasfusioni frequenti. Inoltre un’altra alta incidenza arriva anche nel periodo estivo quando ci sono molti turisti. Il 60 per cento del sangue raccolto nell’isola, circa 53mila sacche, arriva grazie all’impegno dell’Avis; di queste 7.400 nella provincia di Nuoro. La collaborazione tra Coldiretti e Campagna Amica Nuoro Ogliastra con l’Avis Nuoro nasce proprio per rafforzare la campagna di sensibilizzazione dei cittadini.

«I mercati di Campagna Amica sono delle grandi comunità sociali e solidali molto attenta a queste tematiche – afferma il presidente di Coldiretti Nu-Og Leonardo Salis – La sinergia con l’Avis va avanti da tempo con successo grazie alla sensibilità dei produttori e dei clienti dei nostri mercati. Così come sono attive altre attività come quella della spesa sospesa contadina indirizzate in questo caso alle persone che si trovano in difficoltà economica».

Possono donare il sangue tutte le persone dai 18 ai 65 anni che, precisa Pier Luigi Barigazzi, nuorese e membro dell’esecutivo nazionale dell’Avis «non devono essere per forza digiuni, anzi si consiglia una leggera colazione, l’importante che si evitino latticini e derivati. Si può donare ogni tre mesi. E’ un gesto gratuito che anzi ci aiuta a monitorare il nostro stato di salute visto che ci vengono fatte anche le analisi del sangue». «Invitiamo tutti i clienti dei nostri mercati a fermarsi qualche minuto in più sabato per donare il sangue – è l’invito del direttore di Coldiretti Nu-Og – La struttura di Coldiretti e le aziende di Campagna Amica anche questa volta daranno il proprio contributo».

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *