Tre giovani scommettono sul rilancio del turismo – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

USSASSAI. Il punto di ristoro di Niala dopo tre anni riaprirà le porte. Federico Ena, Simone Murgia e Silvio Giacobbe sono tre giovani del cagliaritano che hanno partecipato al bando del Comune di Ussassai per l’affidamento della struttura che aveva dovuto chiudere i battenti a casa della perdurante interruzione della tratta del Trenino verde.

Hanno scommesso su questo angolo di territorio che una volta raggiunto ripaga delle difficoltà nei collegamenti: non si sono fatti intimidire decidendo di investire nell’Ogliastra che resiste, quella che non si arrende allo spopolamento e ai tagli dissennati ai servizi. Anche loro, come l’ultimo gestore, l’ussassese Marco Dessì, che sino a tre anni fa e per oltre tre lustri ha gestito la struttura nella località incantata nelle montagne tra boschi di lecci, macchia mediterraneo e torrenti, sono orfani del trenino verde che anche quest’estate non potrà lasciare il suo carico di passeggeri nella fermata del ponte di San Girolamo, a due passi dal ristorante.

Fortunatamente hanno dalla loro non solo il sostegno dell’amministrazione comunale guidata da Francesco Usai, che ha voluto con forza la riapertura del locale ma anche la gioventù (hanno dai 29 ai 33 anni) e l’entusiasmo. Nel caso di Silvio, sposato con una ragazza ussassese, anche un fortissimo legame con il territorio. «Proprio in questi giorni stiamo lavorando alla ristrutturazione del locale Ci presenteremo ai turisti – sottolinea Silvio – con un’offerta in grado di coniugare la tradizione e l’innovazione». A fine giugno il ristorate che si chiamerà “Niala. Ristoro e tradizioni” aprirà i battenti all’insegna della filiera corta, e della cooperazione con le realtà locali, dal Nannai climbing di Ulassai ai b&b della zona. «Speriamo che i passeggeri del trenino decidano comunque di farci visita» conclude Silvio. La tratta ferroviaria, ritenuta tra i principali attrattori turistici della Sardegna, si fermerà alla stazione di Gairo Taquisara. Arst e Regione, ancora una volta e nonostante i proclami sull’avvio dei lavori di rifacimento della strada ferrata, hanno annunciato la riapertura della tratta per il prossimo 22 maggio ma, come succede da anni a questa parte, i vertici dell’azienda regionale hanno dichiarato che rimarrà chiuso il tratto che passa per il ponte a ridosso del ristorante. Annuncio che ha fatto andare su tutte le furie il sindaco Usai. «La tratta rimane chiusa perché il ponte di Irtzione, il più fotografato della linea, rimane da verniciare. Non mi resta che ringraziare Arst e Regione per la solita attenzione mostrata nei nostri confronti» conclude sarcastico il primo cittadino di Ussassai.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *