Tre buoni motivi per iscrivere i ragazzi a pallavolo? La parola all’allenatore Giandomenico Dalù – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

 

Gian Domenico Dalù, classe ’66, tecnico di Sabaudia (LT), ormai ogliastrino d’adozione, ha seguito il progetto Antes Ogliastra Volley, con il quale si è arrivati alla serie C  e si sono vinti innumerevoli titoli provinciali e territoriali e giocato una decina di finali regionali.

Ha giocato e allenato fino alla serie A2, sia maschile che femminile. Negli ultimi anni di carriera, ha disputato molti tornei internazionali di beach volley. Tappe importanti della sua carriera sono state le panchine di Rende, Santa Croce sull’Arno, Potenza e Gela. Diversi atleti da lui allenati militano ancora nei campionati maggiori e alcuni hanno vestito anche la maglia della Nazionale Italiana.

Due anni fa, con qualche amico e tanti genitori di atlete che Dalù allenava precedentemente, ha costituito una nuova società, “Le Torri”, con la quale propone una nuova e innovativa maniera di fare sport, nella quale i giovani siano, davvero, i grandi protagonisti.

 

Secondo Dalù questi sono i tre buoni motivi per i quali praticare la pallavolo e iniziare bambini e ragazzi a questo splendido sport di squadra:

1. Gli sport come la pallavolo, che per essere giocati bene, prevedono un grande lavoro di squadra, sviluppano un forte spirito di gruppo e consentono di migliorare la socializzazione, a gestire meglio le proprie emozioni, a migliorare l’umore e limitare gli stati depressivi. Le amicizie nate nel mondo degli sport di squadra sono spesso quelle che ci accompagnano lungo la nostra vita.

2. Se lo sport, in generale, fa bene al cervello, per il maggiore apporto di ossigeno, ancora più la pallavolo, spesso definita lo sport dell’intelligenza veloce, può produrre effetti su alcune aree del cervello dedicate alla memoria e all’attenzione. Inoltre, sviluppa una forte coordinazione neuro-muscolare.

3. Dal punto di vista fisico è uno sport decisamente completo; in particolare, ci si sposta rapidamente in campo, si eseguono piegamenti e si salta, favorendo la tonicità delle gambe e il rassodamento dei glutei. I vari movimenti tipici della pallavolo stimolano moltissimo la muscolatura degli addominali. Nella pallavolo le squadre sono divise dalla rete e, questo, ne fa uno sport senza contatto fisico; per questo motivo è particolarmente indicato a chi vuole limitare eventuali infortuni e, giocato a bassa intensità, è particolarmente adatto anche ad atlete e atleti non più giovani.

 

L’articolo Tre buoni motivi per iscrivere i ragazzi a pallavolo? La parola all’allenatore Giandomenico Dalù proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *