Tre anni fa se ne andava Fabrizio Frizzi, il volto gentile della televisione italiana – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Il 26 marzo 2018,  l’Italia intera si è risvegliata con una notizia che non avrebbe mai voluto leggere: Fabrizio Frizzi, uno dei volti più noti e amati della televisione italiana, si spegneva a Roma a causa di un’ischemia cerebrale che lo aveva colpito qualche mese prima.

Fabrizio Frizzi L'Eredità malore

Fu una notizia che lasciò sgomenti tutti, nessuno escluso, a dimostrazione di come bene avesse seminato in vita il bonario e sorridente conduttore televisivo. Negli ultimi anni era entrato nelle case di tutti gli italiani con simpatia e garbo grazie alla conduzione del fortunato quiz televisivo “L’Eredita”. Proprio durante la registrazione di una puntata negli studi di Cinecittà era stato colpito da un malore, il principio della sua malattia.

Ma la carriera del conduttore romano è stata costellata di successi: da “I Fatti Vostri” a “Scommettiamo che”, passando per la conduzione di Miss Italia e Sanremo. Ma forse il successo più grande raggiunto da Frizzi furono le tante azioni di beneficenza e generosità portate avanti negli anni, e culminate con la donazione di midollo osseo che nel 2000 salvò la vita alla giovane siciliana Valeria Favorito. Un fatto di cronaca che Frizzi non volle pubblicizzare e che si venne a sapere solo molti anni dopo.

Valeria Favorito e Fabrizio Frizzi (Foto Facebook Valeria Favorito)

Valeria Favorito e Fabrizio Frizzi (Foto Facebook Valeria Favorito)

«All’epoca il mio midollo risultò compatibile con quello di una bimba le cui condizioni erano preoccupanti – raccontò Frizzi parlando dell’accaduto. Sei anni dopo, la più bella sorpresa della mia vita. Ero ancora al timone della partita del cuore, stava finendo la diretta e già scorrevano i titoli di coda, quando una ragazzina mi corse incontro per abbracciarmi. Capii subito che si trattava di Valeria, la bimba alla quale avevo donato il midollo e che era venuta a salutarmi dicendomi di essere la mia sorellina».

Forse più per queste cose, per essere stato davvero il volto buono – a 360 gradi – del mondo dello spettacolo italiano, che per le sue indiscutibili doti da presentatore, che Frizzi non è stato dimenticato dal suo pubblico, che ancora oggi lo ricorda con affetto e stima.

L’articolo Tre anni fa se ne andava Fabrizio Frizzi, il volto gentile della televisione italiana proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *