Tortolì, via allo screening in nove scuole superiori [Guarda le Offerte della Pescheria]

  • di

TORTOLÌ. L’obiettivo dichiarato è quello di riuscire a consentire l’imminente rientro a scuola in sicurezza. Ieri ha avuto inizio, in relazione ai nove istituti superiori cittadini, uno screening con tamponi rapidi rivolto al personale scolastico (docenti e Ata) e studenti. Per questi ultimi, ieri e oggi niente rientro a scuola, vista l’ordinanza ad hoc del primo cittadino tortoliese, ma domani e giovedì saranno sottoposti ai tamponi. Il Comune, con il coordinamento del servizio di Igiene pubblica dell’Assl e dell’Usca, lo ha promosso in collaborazione con i dirigenti scolastici degli istituti superiori tortoliesi. Ieri si è iniziato con i docenti e il personale Ata dell’Istituto di istruzione superiore Iti (che comprende Istituto tecnico commerciale, Istituto tecnico industriale, Liceo classico, Liceo scientifico), guidato dal dirigente scolastico Giacomo Murgia. Quest’oggi si farà lo stesso nell’Istituto di istruzione superiore Ianas (cui fanno capo Ipsia, Agrario, Nautico, Alberghiero, Sociosanitario), così come stabilito dal dirigente scolastico Gian Battista Usai.

«Lo screening – che ha avuto inizio questo pomeriggio all’Iti – ha detto ieri sera il sindaco di Tortolì, Massimo Cannas, che ha firmato un’ordinanza di chiusura, per ieri e oggi, degli istituti che fanno capo ai due Istituti di istruzione superiore – si tiene nelle palestre dell’Iti e dello Ianas. Oggi e domani dalle ore 14 alle ore 18, riguarda il personale scolastico. Mercoledì 3 e giovedì 4 febbraio, si inizierà alle 8.30 e si andrà avanti fino alle 14 con gli studenti dei nove istituti superiori cittadini». Cannas si augura che tutti gli studenti medi «si sottopongano a tampone, considerato anche che, nello stress test di gennaio “Sardi e sicuri”, tenutosi in tutta l’Ogliastra, non sono stati tanti gli studenti delle superiori ad aderire: è importante potere contare su un rientro a scuola, con la didattica in presenza, anche se al 50 per cento, in sicurezza».

L’ordinanza del sindaco che ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza delle scuole superiori ieri e oggi, si pone come obiettivo «di prevenire potenziali dinamiche di incremento del rischio correlate agli spostamenti in ingresso ed uscita dagli istituti prima dello screening generale». I test, come specificato nella circolare del dirigente scolastico dello Ianas, Gian Battista Usai «sono forniti dall’amministrazione comunale di Tortolì e saranno del tipo antigenico; questi, meglio conosciuti come “test rapidi”, hanno un’affidabilità riconosciuta di circa il 95 per cento». I test vengono eseguiti da un’equipe composta dal personale dell’Igiene e sanità pubblica e Direzione sanitaria.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

[Guarda le Offerte della Pescheria]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *