Sterilizzare cani e gatti col contributo di Facedog – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

MACOMER. La generosità va sempre ricambiata, e così gli inquilini a quattro zampe del rifugio macomerese di Facedog hanno deciso di destinare cinquemila euro, del loro cinque per mille, agli amici pelosetti che già vivono in famiglia. Come? Attivando una campagna di sterilizzazione per i cani e i gatti rivolta a tutti i “proprietari” residenti nella provincia di Nuoro. Da Birori a Buddusò, passando per il capoluogo barbaricino fino ad arrivare alle località costiere dell’Ogliastra. Nessuno dei 74 centri del territorio è escluso. Ci sarà tempo fino al 31 gennaio 2022 per presentare le domande. L’iniziativa promossa dalle volontarie del “condominio” di viale Del lavoro, 27, ha l’obiettivo di porre un freno alla riproduzione incontrollata di questi animali. Che siano cani “pastore”, che facciano la guardia ai fondi rurali o semplicemente da compagnia, la sterilizzazione resta l’unica arma capace di arginare il fenomeno, dilagante, del randagismo. Risale a qualche giorno fa il ritrovamento, proprio nelle campagne di Macomer, di una cucciolata. I quattro cagnetti non avevano neppure una settimana di vita. Sono stati abbandonati al loro destino, dentro un sacco di plastica. Tre sono sopravvissuti. Uno non ce l’ha fatta. A pochi chilometri di distanza si è salvato, solo grazie alla persona che si è accorta della sua presenza, anche un maremmano. Storie di ordinaria inciviltà. Episodi che si ripeteranno, ancora e ancora, se non si metterà un freno alle nascite “smisurate” di cani e gatti. E così Facedog, da sempre in prima linea in questa battaglia, ha deciso di mettere a disposizione risorse proprie. Centottanta euro per i cani di sesso femminile, 100 euro per quelli di sesso maschile, 120 euro per le gatte e 70 euro per i gatti maschi. «Gli importi – fa sapere l’associazione- – saranno erogati, tramite bonifico, direttamente ai veterinari che effettueranno gli interventi di sterilizzazione. La scelta del professionista di fiducia sarà a discrezione dei proprietari degli animali. Eventuali spese aggiuntive, esami preparatori e terapie post chirurgiche, dovranno ritenersi comprese nella cifra rimborsabile». I moduli di domanda e il bando completo sono scaricabili dal sito www.facedogmacomer.it. Tra i requisiti richiesti: Isee 2020, essere residenti nella provincia di Nuoro, essere proprietari di un cane microchippato e iscritto alla banca dati anagrafe canina regionale, possedere uno o più gatti a rischio riproduzione incontrollata. Il contributo verrà stanziato in base all’ordine di arrivo delle istanze, dietro presentazione del certificato di avvenuto intervento e della fattura rilasciata dal veterinario.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.