Stagione turistica al via, arrivano i primi biker – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

TORTOLÌ. Nella stagione vacanziera dello scorso anno, i primi biker stranieri arrivarono il 10 giugno. Quest’anno, invece, già dallo scorso fine settimana, si sono visti dei motociclisti svizzeri sfrecciare, da Tortolì, da sempre il loro campo base, in direzione delle strade dell’interno ogliastrino, tutte curve. Martedì mattina, nel distributore carburante Eni nel centrale viale monsignor Virgilio, anche una giovane coppia proveniente da Bratislava (Slovacchia), in sella alle loro moto. A pochissima distanza, un gruppetto di quattro amici di Florinas, sempre in moto, in visita due giorni in Ogliastra, prima di spostarsi nel sud dell’isola. Da sempre, per capire quante sono le presenze di biker, soprattutto stranieri, in zona, basta recarsi da Sasso Gomme, specializzato nel cambio pneumatici alle due ruote.

«Anche noi – hanno detto Luciano e Marco Sasso, i due fratelli che hanno proseguito con l’attività del padre Renato, presente da oltre mezzo secolo – nei giorni scorsi abbiamo iniziato a vedere i primi biker stranieri. Stanno iniziando ad arrivare adesso, alcune settimane in anticipo rispetto alla stagione vacanziera 2020, contraddistinta dalla pandemia. Fino al 2019, i biker stranieri arrivavano, a centinaia, già ad aprile (anche all’inizio), fino a tutto giugno e inizio luglio, per poi tornare a settembre e ottobre. Speriamo che quanto prima si possa tornare alla normalità».

I motociclisti stranieri sai fermano nei bar, nelle gelaterie, nelle pizzerie e nei ristoranti e consumano. Ma servirebbero stalli per il parcheggio delle moto. Come chiedono da anni al bar-ristorante-pizzeria “Il Drago Rosso”, nella via Umberto. Anche per gli amministratori comunali di Tortolì si tratta di un segmento turistico che sta dando grosse soddisfazioni e che può crescere ancora. Senza scordare anche l’altro segmento di quanti preferiscono invece le due ruote a pedale. I biker stranieri che scelgono Tortolì e Arbatax, da tanti anni, sono soprattutto tedeschi, austriaci, svizzeri. Ma stanno crescendo anche i motociclisti cechi, polacchi, francesi e spagnoli. Nell’estate del 2018, per la prima volta, ad Arbatax, all’Hotel Arbatasar, giunse una comitiva di una ventina di motociclisti brasiliani. I biker stranieri danno un importante contributo durante i periodi di bassa stagione, che prediligono. Il riferimento è ai periodi da metà aprile fino a giugno, e poi dalla seconda metà di settembre fino a fine ottobre.

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *