Sprofondo rossoblù: il Genoa vince 1-0, Cagliari in zona retrocessione – Pescheria di via Tirso, Tortolì

  • di

Poche scintille per il Cagliari che affonda anche a Genova. Partenza piatta per gli uomini di Di Francesco che vanno sott di un gol a 10’ dal fischio d’inizio. I sardi si svegliano nell’ultima mezz’ora e sprecano tre preziose occasioni pe ribaltare il risultato. Nella ripresa è un testa a testa. Ottimi Cragno e Perin. Il Cagliari ci prova, ma a portare a casa la vittoria è la squadra di Ballardini, mentre il Cagliari incassa la sesta sconfitta consecutiva, sette se si conta la coppa Italia.

Primo tempo. Corner per il Genoa al 1’, ma dalla bandierina tiro corto di Zajac. Al 3’ Godin sul lancio in profondità di Criscito, salva. Un minuto dopo è Ceppitelli a bloccare Destro. Angolo anche per il Cagliari al 7’: palla nella mischia, ma l’azione prolungata da Nainggolan si conclude con un nulla di fatto. Vantaggio del Geona al 10’: su assist di Strootman Destro con il mancino batte Cragno, la sua palla passa tra le gambe di Godin. Mattia Destro ha segnato sei gol nelle ultime sette partite di Serie A. Cagliari sotto di uno e in difficoltà: i rossoblù stanno soffrendo al Marassi. Primo giallo del match: Destro troppo irruento su Joao Pedro. Giallo anche per Nandez: intervento falloso su Destro. Il centrocampista sardo, diffidato salterà la gara contro il Sassuolo. Punizione per i liguri al 21’: posizione irregolare e palla al Cagliari. A bordo campo Di Francesco sembra impazzire e esorta i suoi. I rossoblù non riescono a costruire e a intimorire i padroni di casa. Al 28’ ci prova Joao Pedro, ma Perin non si fa trovare impreparato sul tiro piazzato del brasiliano. Buona giocata del Cagliari e ottima parata di Perin. Al 31’ angolo per il Cagliari, palla nella mischia: stacco e testa di Ceppitelli e fuori di poco. Bell’intervento del difensore rossoblù. Al 35’ Bravo Radovanovic che tiene nel duello in velocità con Simeone e lo chiude in calcio d’angolo. Il Cagliari è cresciuto h alzato il baricentro. Ci prova anche Nainggolan dalla distanza al 36’: destro dalla coordinazione perfetta, ma il pallone termina sul fondo. I rossoblù hanno cambiato approccio e impatto ala partita. Al 38’ Simeone sfiora il gol: Perin non ci sta, l’estremo difensore ligure para anche questo pallone.  Ritmi altissimi, squadre che si sono allungate tantissimo in questi ultimi minuti. Al 43’ occasione Genoa, ma Shomurodov la spreca l’uzbeko, di fronte a Cragno, cerca di scavalcarlo ma alza troppo il pallone sparando alto. Fischia al 45’ Di Bello e manda tutti negli spogliatoi senza concedere il recupero: è avanti il Genoa con il gol di Destro.

Secondo tempo. Squadre in campo e nessuna sorpresa nelle formazioni. Al 47’ ci prova subito il Cagliari: Simeone di testa tra le braccia di Perin, ma in precedenza era uscito il pallone prima del cross di Lykogiannis. Un minuto dopo ci prova il Genoa, ma Cragno si fa trovare pronto. Al 52’ Impreciso il lancio di Nainggolan alla ricerca dell’inserimento di Nandez: pallone sul fondo. Due minuti dopo per Nandez che arriva in area, ma nel calciare scivola il piede d’appoggio e la palla finisce tra le mani di Perin. Sempre Nandez dalla destra, cross che scheggia la parte superiore della traversa con Perin che controllavaPrimo cambio al Marassi: è il momento di Onguene, arrivato da Salisburgo con il mercato invernale, che prende il posto di Czyborra. Criscito diventa l’esterno sinistro a tutto campo. Altri due cambi per Ballardini: fuori Destro e Strootman spazio a Pandev e Behrami. Al 65’ brivido per i padroni di casa: Masiello salva una pericolosa girata di Nainggolan col mancino. Primi due cambi anche Di Francesco: fuori Simeone e Duncan dentro Cerri e Sottil. Ripartenza del Genoa in tre contro uno al 71’: Shomurodov riesce nella torre a Zajc, controllo e inserimento con tiro smorzato complice il recupero disperato di Ceppitelli.  Scintille in campo tra Radovanovic e Cerri: si averte il nervosismo di una partita importante per ambedue le compagnini. Intanto è pronto al doppio cambio Ballardini: fuori Shommurodov per Pjaca e Zajc per Melegoni. Meno dieci al 90’ e il Cagliari non riesce a concludere.  Al 84’ miracoloso Cragno che sventa il raddoppio del Genoa. Di Francesco si gioca le ultime carte: fuori Nainggolan per Pereiro. Giallo anche per Zappa all’86’. Al 90’ occasione Cagliari: su cross di Joao Pedro Cerri spreca l’occasione dll’1-1. Quattro i minuti di recupero concessi da Di Bello. Al 93’ ci prova ancora Cerri di testa: alto, stavolta era difficile. Vittoria dei rossoblù liguri.

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman (62’ Behrami), Badelj, Zajc (76’ Melegoni), Czyborra (55’ Onguene); Destro (62’ Pandev), Shomurodov (76’ Pjaca). A disposizione: Paleari, Marchetti; Bani, Ghiglione, Goldaniga, Onguene; Behrami, Melegoni; Pandev, Pjaca. Allenatore: Davide Ballardini.

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Ceppitelli, Godin, Lykogiannis; Nandez, Marin, Duncan (70’ Sottil); Nainggolan (85’ Pereiro), Joao Pedro; Simeone (70’ Cerri). A disposizione: Aresti, Vicario; Tripaldelli, Calabresi, Walukiewicz; Caligara, Oliva; Cerri, Pereiro, Pavoletti, Sottil, Tramoni. Allenatore: Eusebio Di Francesco.

ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi.

MARCATORI: Destro 10’,

AMMONITI: Destro, Nandez, Zappa,

 

 

L’articolo Sprofondo rossoblù: il Genoa vince 1-0, Cagliari in zona retrocessione proviene da ogliastra.vistanet.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *