Speciale Elezioni. Ulassai, intervista al candidato sindaco Gian Luigi Serra – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Gian Luigi Serra, 41 anni, laureato in Ingegneria Edile-Architettura. Ingegnere libero professionista e docente di Arte e Immagine. Da circa 2 anni segue un corso di formazione per Disaster Manager, figura professionale che opera nel campo della protezione civile .

Conosciamolo meglio.

 

Partiamo dalla sua scelta di scendere in campo e ricandidarsi. Che cosa pensa di poter offrire alla sua comunità, nel caso in cui venisse rieletto Sindaco?

Sicuramente serietà e grande impegno, cosi come fatto nel primo mandato, in cui abbiamo risolto problematiche storiche per il paese. L’ultima delle quali proprio alcuni giorni fa e permetterà la regolarizzazione degli atti di compravendita, alcuni risalenti agli anni 50, dei terreni siti nei rioni di S’Americana, di Barigau e della zona 167.

Chiaramente la continuità per chiudere nel breve termine alcune partite importantissime come l’affidamento dei lotti della zona PIP e della zona 167, e il piano di valorizzazione delle terre civiche.

Se dovesse vincere le elezioni quale sarà la priorità nella sua agenda politica?

Il completamento dei lavori di messa in sicurezza delle montagne, per poter procedere con la sistemazione dei Bungalows e iniziare i lavori di riqualificazione e riconversione della “Casa del Miele”, ovvero l’Ex Mattatoio.

Qual è la vocazione di Ulassai? In cosa consisterà la sua azione amministrativa per sviluppare questo strategico settore? Ha dei progetti?

Ulassai non ha una vocazione univoca, ha tante vocazioni, tanti quanti sono i settori trainanti della sua economia: turistico, artistico, silvo-pastorale, energetico, artigianale, culturale e ambientale. Va portato avanti un progetto complessivo che possa dare ulteriore linfa ai nostri settori trainanti, vanno fatti dei percorsi. Uno di questi è la costruzione di una destinazione turistica (Destinazione Ulassai) la nostra idea è quella di costruire un organo pubblico-privato, costituito dal Comune di Ulassai e da soggetti economici appartenenti ai comparti del commercio, turismo, artigianato e servizi. Questo organo potrà gestire sia finanziamenti comunali che extra-comunali, erogare e gestire servizi a pagamento, scegliere che tipo di politiche di promozione adottare e svolgere tutte le varie iniziative a tutela e valorizzazione del territorio di Ulassai.

I dati sull’emigrazione dalla Sardegna sono drammatici. Anche l’Ogliastra e Ulassai non sono immuni da questo problema, quali politiche intende adottare per cercare di porre un freno a questa fuga – specialmente di giovani -?

Le politiche adottate negli ultimi anni in campo ambientale, turistico e nel settore dell’arte, con l’importante eredità della nostra grande artista Maria Lai, hanno portato un’importante crescita del flusso turistico nel nostro paese: i soggiorni nelle strutture ricettive, dal 2014 al 2019, hanno avuto un incremento del + 220%. Sempre più turisti decidono di passare le loro vacanze nel nostro paese e diversi giovani hanno deciso di scommettere sul loro futuro e sono nate diverse nuove attività imprenditoriali, nonostante l’epidemia in corso.

L’amministrazione si impegnerà, come già fatto nel precedente mandato, a sostenere, promuovere e finanziarie le nuove iniziative imprenditoriali, finalizzate all’occupazione dei giovani e allo sviluppo del sistema produttivo locale tramite il ricorso alla Legge di finanziamento 37/98.

Pianificazione territoriale: quali saranno gli interventi che apporterete per migliorare il territorio? Ci può illustrare le opere e lavori urbanistici che propone di portare avanti con la sua lista?

Oramai risulta indispensabile l’approvazione del nuovo piano urbanistico comunale per dare risposta e indirizzo sostenibile alla crescita del nostro territorio. Il vecchio piano di fabbricazione, approvato alla fine degli anni Ottanta, risulta inadeguato sia per via delle mutate esigenze edilizie sia per le nuove prospettive di sviluppo del paese.

Fondamentale è inoltre il completamento del programma d’interventi sull’agro, ovvero il miglioramento pascolo. Dopo la recente approvazione del piano particolareggiato del centro matrice è fondamentale approvare un piano per l’arredo urbano e la cura del verde, saranno confermati i contributi per la riqualificazione esterna degli edifici, esteso alle aree verdi, e un piano del traffico, necessario in seguito all’importante crescita dei flussi turistici nel nostro centro abitato.

Conosciamo le problematiche che sta attraversando la Sanità ogliastrina. Il suo pensiero in merito? A livello comunale cosa propone per i servizi sanitari?

Le problematiche della sanità ogliastrina hanno radici profonde e vanno cercate in primis nelle errate politiche sanitarie nazionali e regionali. Il numero chiuso nelle facoltà di medicina e il blocco delle borse di specializzazione hanno poi determinato le difficoltà nel reperimento dei medici.

L’attenzione sulla problematica sarà massima e sono sicuro che ci attendono altri cinque anni di battaglia in difesa dei presidi del territorio. A livello locale, come già fatto nel mandato che va a concludersi, organizzeremo delle giornate di screening.

Il suo punto di vista sull’emergenza COVID-19, la campagna di vaccinazione e il “green pass”.

L’emergenza COVID-19 è stato il primo punto all’ordine del giorno dell’agenda amministrativa degli ultimi due anni. L’assidua collaborazione e comunicazione fra sindaci e ATS ha permesso alle nostre comunità di superare la fase più critica. Numerose sono state le giornate di screening con tamponi rapidi, con particolare attenzione alle scuole e grazie alla collaborazione di tante/i volontarie/i. Inoltre, è stata assidua la comunicazione ai cittadini con le prescrizioni da adottare durante la fase d’emergenza.

Nell’ultimo report di Ats, la percentuale di persone vaccinate a Ulassai era la più alta in Ogliastra. Oggi ha superato ampiamente l’80%.

L’importanza delle Associazioni. Quale sarà il rapporto tra Comune e queste realtà territoriali? Quali azioni amministrative porterete avanti per incentivare e rilanciare lo sport? Sulle esigenze del mondo giovanile?

Le associazioni sono il collante della nostra comunità. Abbiamo la fortuna di avere tantissime associazioni che svolgono un ruolo importantissimo nel nostro paese sia a livello sociale, sia a livello di organizzazione di eventi e di valorizzazione e promozione del territorio. A loro saranno destinati, una volta restaurati, parte dei locali adiacenti alla Casa del Miele. Continueremo inoltre a sostenerle nelle loro iniziative , anche dal punto di vista economico.

Chiudiamo con un’ultima domanda. La corsa elettorale sarà a due, cosa ne pensa del suo avversario e della sua proposta politica?

Preferisco evidenziare la chiarezza e la trasparenza della nostra lista oltre alla nostra proposta politica, che
vede per Ulassai con un ruolo da protagonista.

 

 

 

L’articolo Speciale Elezioni. Ulassai, intervista al candidato sindaco Gian Luigi Serra proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *