Silanus, spariti i pali di ferro del sito di Orolio – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

I ladri di paletti e di cartellonistica stradale sono tornati nuovamente in azione. L’ultimo furto lungo la strada provinciale numero 129 all’altezza del sito archeologico di “Orolio” (nella foto). Durante la notte sono stati scardinati dal terreno i pali di ferro che sostenevano la segnaletica turistica e indicavano la presenza del maestoso nuraghe. I pali in ferro e i cartelli indicatori sono stati divelti e portati via. Un vero peccato anche perché rappresentavano le uniche indicazioni che indirizzavano i visitatori verso il sito archeologico situato sulla ci a della collina di Madrone. Erano gli ultimi paletti rimasti, visto che gli altri erano stati rubati nei mesi scorsi, come del resto quelli che erano stati fissati lungo la strada rurale di “Contonale” che dalla casa cantoniera di Su Padru conduce a Lei.

In rapida successione sono stati fatti sparire tutti i paletti in ferro e la relativa cartellonistica che era stata posizionata negli anni scorsi in seguito alla sistemazione dell’arteria. Sul terreno è rimasto solo il cartello indicatore della chiesa campestre di San Marco Evangelista. Gli altri pali di ferro, rubati lo scorso anno, erano posizionati all’inizio della strada intercomunale Silanus-Illorai, all’incrocio con la ex 129, in prossimità del campo sportivo di Lei, al confine con i territori di Silanus. (t.c.)

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *