Screening, scarsa adesione ma solo un caso positivo [Guarda le Offerte della Pescheria]

  • di

SINISCOLA. Non si è andati oltre il 26 per cento delle presenze nei principali centri dell’alta Baronia nelle prime due giornate di screening gratuiti voluti dalla Regione per monitorare il Covid attraverso l’utilizzo di tamponi antigenici. Un risultato deludente che vanifica gli sforzi fatti dagli organizzatori che si aspettavano una presenza più massiccia considerato che anche in questi centri, malgrado la situazione sia nettamente migliorata in questi ultimi mesi, per un lungo periodo c’era stata una recrudescenza dei contagi e anche delle vittime. In tanti hanno preferito restare a casa per paura magari di essere fermati ai box per una positività da accertare poi attraverso un successivo controllo con tampone molecolare. A Siniscola su 11mila e 559 abitanti, si sono presentati nelle palestre degli istituti superiori solo in 2mila e 542 vale a dire il 22 per cento degli abitanti da cui vanno sottratti i bambini con meno di dieci anni di età. A Posada, su 3mila e 85 abitanti, si è sottoposto al tampone il 26,7 per cento della popolazione, solo 840 persone e stessa percentuale a Torpè con 754 persone per 2mila829 residenti. Bassa la percentuale infine anche a Lodè dove hanno dato la loro adesione 367 persone su 1614 abitanti con la media del 22,7 per cento. La notizia positiva è che comunque nei quattro centri baroniesi, si è registrata una sola positività a Siniscola mentre nessun segno di Covid a Posada, Torpè e Lodè. Da segnalare che a Posada, due persone, un adulto ed un ragazzino sono risultati positivi al tampone antigenico ma le analisi successive effettuate questa volta con il riscontro molecolare, hanno per fortuna escluso il contagio. Dai sindaci e dagli amministratori comunali, arriva l’invito a presentarsi più numerosi questo fine settimana. «Vi ricordo che lo screening non è ancora finito e vi chiediamo un altro piccolo sforzo – dice il sindaco di Torpè Martino Sanna –. Il secondo tampone è molto importante per avere risultati più significativi. Il 2020 è stato un anno molto difficile e per uscire da questa situazione vi chiediamo un po’ di senso civico, Possiamo sicuramente fare di più della scorsa settimana per questo vi aspettiamo numerosi al centro polivalente». Chi ha già fatto il test può tornare per il secondo controllo, mentre chi ha saltato il primo appuntamento, può recuperare nel fine settimana. Indispensabili tessera sanitaria e un numero di telefono da contattare in caso di positività. Nella prima sessione di test sono stati utilizzati tamponi antigenici rapidi cromatografici in grado di restituire un risultato visibile a occhio nudo tramite la colorazione in 15 minuti, sabato e domenica, saranno invece impiegati tamponi antigenici immunofluorescenti con risultato che arriverà entro le 24 ore attraverso l’analisi con un apposito macchinario.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

[Guarda le Offerte della Pescheria]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *