Screening nel Nuorese: 82mila test e 50 positivi – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

NUORO. Dopo l’Ogliastra si conclude anche nei 52 paesi del Nuorese la campagna di screening «Sardi e sicuri», promossa dalla Regione Sardegna e coordinata dal microbiologo Andrea Crisanti. Sono 82.020 le persone che si sono sottoposte al test antigenico rapido nelle due fasi del 6 e 7, e del 13 e del 14 febbraio, di cui 41.746 sono quelle testate nell’ultimo fine settimana. Ventotto i positivi confermati all’esame molecolare nella prima fase, 22 sono invece quelli del weekend appena passato.

Questi ultimi sono numeri parziali relativi alla sola giornata del 13 febbraio e sono ancora da confermare invece le persone risultate positive ieri 14 febbraio. Per la Regione è stato raggiunto il target fissato, che puntava a una partecipazione tra il 50 e il 65% degli abitanti complessivi, ovvero un numero di tamponi stimati tra 71mila e 98mila.

«Per il territorio del Nuorese e per tutta l’Isola un risultato importante: premia un modello che si conferma vincente – ha detto il presidente della Regione Christian Solinas – Con la loro adesione allo screening, i sardi hanno dimostrato, ancora una volta, grande senso di responsabilità e spirito solidale. In Sardegna – ha proseguito – la curva epidemiologica rallenta la sua crescita in modo significativo. L’ultimo rapporto dell’Istituto superiore di Sanità certifica la nostra regione a basso rischio. La zona bianca è a un passo. Per questo bisogna proseguire l’azione di monitoraggio sul nostro territorio, fermare la diffusione del virus e portare l’Isola fuori dall’emergenza nel più breve tempo possibile». (ANSA).

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *