Screening dei sardi, si parte il 4 gennaio dall’Ogliastra, pronti i test per 40mila persone

  • di

Si parla di 40mila persone, e la scelta non è casuale: l’Ogliastra con relativamente pochi casi e un territorio ben definito e circoscritto. Già oggi 500 test vengono somministrati a Baunei, come prova, prima di partire il 4 e 5 gennaio con lo screening vero e proprio.

Si partirà con un primo test antigenico, il cui esito si ottiene in 15 minuti. Successivamente, l’11 e 12 gennaio tutti i cittadini risultati negativi saranno nuovamente sottoposti al test, questa volta Test Antigenico Immunofluorescenza. Mentre per tutti coloro che risulteranno positivi è previsto subito il test molecolare e scatterà immediatamente il protocollo di isolamento e tracciamento dei contatti.

«Ovviamente non basterà questo a debellare subito il virus- ha spiegato Crisanti – ma sicuramente nel giro di poco tempo si terrà sotto controllo e il numero di contagi calerà drasticamente. La ripetizione del test a distanza di 5 o 6 giorni servirà a rendere efficaci i test visto che questi hanno meno sensibilità di quelli molecolari e dunque occorre, per rilevare la presenza del virus una carica virale maggiore che si sviluppa dopo qualche giorno dal contagio».

Il test non verrà somministrato ai bambini sotto i 10 anni, in quanto si ammalano in casi molto rari, hanno una resistenza molto alta al virus. Si stima che si effettueranno circa 32mila e 550 test. E saranno installate 46 postazioni in 23 comuni.

Non è ancora stato stabilito quale sarà la prossima zona della Sardegna interessata dallo screening di massa, si aspetta di vedere i risultati di questa prima sperimentazione.

L’articolo Screening dei sardi, si parte il 4 gennaio dall’Ogliastra, pronti i test per 40mila persone proviene da ogliastra.vistanet.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *