Scintille tra la giunta Canzano e Mula – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

OROSEI. Il prossimo autunno si voterà, Covid permettendo, per il rinnovo dell’amministrazione comunale. La campagna elettorale è già cominciata, anche se in modo sotterraneo, e il settore delle cave, che tra Orosei e i centri vicini assorbe quasi mille persone, non è stato risparmiato. Così, durante la conferenza stampa in municipio, ai cronisti non è sfuggito come tra i ringraziamenti di rito verso il mondo politico regionale mancasse il nome di Franco Mula, ex sindaco di Orosei e attuale capogruppo in consiglio regionale del Psd’Az. Che non corra buon sangue tra la giunta Canzano e Mula è noto a tutti negli ambienti politici di Orosei, ma per rafforzare il concetto gli assessori comunali hanno ricordato come nel 2018 Mula si fosse astenuto durante l’approvazione in consiglio del piano poi inviato in Regione. Interpellato dalla Nuova, Mula restituisce al mittente ogni addebito sull’aver contrastato il piano. «Io e gli altri consiglieri di minoranza ci astenemmo perché ritenevamo che il consorzio delle imprese delle cave, che all’epoca era composto da un solo imprenditore, non potesse parlare a nome degli altri che ne erano fuoriusciti. Ma non mi sembra il momento adatto per le polemiche: c’è un settore importante da risollevare, e il piano per il quale anch’io mi sono adoperato in sede regionale va in questa direzione». Mula interviene anche sui fondi del piano di rilancio del Nuorese bloccati. «Alcuni progetti, come gli espropri delle aree, sono a nostro avviso configurabili come aiuti di Stato e come tali rischiano di essere cassati dall’Unione europea. Ma se ci sarà da rimodulare quei finanziamenti lo faremo». (p.me.)

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *