Sardegna, la storia: Fulmine perde il suo amato padrone e non si allontana dalla sua tomba – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Il suo padrone è rimasto in ospedale due mesi, 60 lunghi giorni di separazione che sono stati solo l’anticamera di una vita senza di lui. Poi il signor Leonardo è morto ma Fulmine, il suo adorato cagnolino, non ha mai smesso di cercarlo e aspettarlo.

La storia arriva da Badesi, un piccolo centro in provincia di Sassari. Qui la vita di Fulmine e del suo compagno di vita umano, il signor Leonardo, trascorreva serena, in campagna tra passeggiate all’aperto e coccole. Poi una brutta malattia ha deciso che qualcosa doveva cambiare.

La mattina dopo il funerale Fulmine era sparito: la figlia di Leonardo è andata a dargli da mangiare ma il cagnetto non era in casa, là dove viveva col suo padrone. Di lui nessuna traccia finchè Sara non ha deciso di recarsi a portare un fiore sulla tomba del padre. Qui la sorpresa: Fulmine era proprio lì, di fronte alla sua tomba, in attesa che forse da un momento all’altro la sua metà a due zampe sarebbe tornata. Adesso di lui si occuperà la famiglia e chissà, forse ogni tanto o forse spesso, il piccolo Fulmine tornerà a trovare il suo amato Leonardo.

L’articolo Sardegna, la storia: Fulmine perde il suo amato padrone e non si allontana dalla sua tomba proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *