Sardegna: è finalmente salva la tartaruga con la plastica nell’intestino – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

“Vi ricordate di “Speranza Teresina”, la caretta caretta in difficoltà recuperata lo scorso 25 febbraio da parte di un peschereccio a largo di Capo Testa?”, scrivono dal Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena.

“Il tratto di mare dove è stata trovata la tartaruga marina rientra tra le aree di competenza della Rete Regionale della Sardegna per la Conservazione della Fauna Marina, istituita dal Servizio Tutela della Natura dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Sardegna. Grazie al coordinamento tra il Parco di La Maddalena, il Parco Nazionale Asinara, l’Area marina Protetta di Capo Testa Punta Falcone, il Centro recupero animali marini Asinara e l’Associazione SEAME Sardinia Onlus, siamo riusciti a salvarla!”.

Insomma grandissima collaborazione tra gli enti e associazioni che sono intervenuti per salvare una vita, quella di un bellissimo abitante dei nostri mari, messa in serio pericolo dall’inquinamento creato dall’uomo. La tartaruga infatti aveva ingerito plastica e senza l’intervento dei veterinari sarebbe morta.

 

 

L’articolo Sardegna: è finalmente salva la tartaruga con la plastica nell’intestino proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *