Sardegna, calci e pugni a un passante per rubargli il telefono: arrestati

  • di

Cagliari, calci e pugni per rubargli il telefono. Arrestati dai Falchi due gambiani.

Continuano incessanti i servizi per la prevenzione e il contrasto di reati predatori da parte della Polizia di Stato di Cagliari nella città e nell’hinterland. Ieri mattina sulla linea 113 è arrivata una richiesta di aiuto di un cittadino testimone di una aggressione operata da due stranieri nei confronti di un uomo.

Immediatamente un equipaggio della Squadra Volante ha raggiunto Viale Buoncammino dove ha trovato la vittima, un 55enne,  in stato di agitazione, che ha riferito di essere stato aggredito con calci e pugni da due giovani stranieri nel tentativo di rubargli il telefono, senza riuscirci, per poi darsi alla fuga verso i giardini del “Terrapieno”.

Gli Agenti, hanno da subito iniziato una ricerca nelle vie limitrofe. Una pattuglia dei “Falchi” della Squadra Mobile, grazie alla descrizione fornita dalla vittima, si è messa sulle tracce dei due malviventi, trovandoli poco dopo nascosti in un casolare abbandonato nelle immediate vicinanze dei giardini.

I due stranieri, identificati per Alieu Ceesay, 29enne, e Touray Yankuba, 22enne, entrambi di nazionalità gambiana, sono stati immediatamente fermati e riconosciuti, anche dalla vittima, quali autori della tentata rapina.

I due sono stati tratti in arresto per il reato di tentata rapina aggravata e trattenuti nelle locali camere di sicurezza in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.

L’articolo Sardegna, calci e pugni a un passante per rubargli il telefono: arrestati proviene da ogliastra.vistanet.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *