Sardegna, allerta per i soggetti deboli: come difendersi dal caldo – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Nuova ondata di caldo in Sardegna per le giornate di domani, martedì 6 luglio, e dopodomani, mercoledì 7 luglio, a causa dei flussi sudoccidentali che tenderanno ad emettere masse calde di estrazione africana sul bacino centro-occidentale del Mediterraneo, rinforzando un promontorio anticiclonico con temperature che subiranno degli aumenti in entrambi i valori. Nello specifico le massime risulteranno molto elevate, cioè superiori ai 37°C, con punte di oltre 40°C, in particolare sui settori occidentale e centrale dell’Isola.  L’avviso di condizioni meteo avverse è stato emesso dal Centro Funzionale della Protezione civile regionale.

E’ stato lanciato anche un appello alla popolazione per “non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto per i soggetti a rischio.

Come riporta Ansa, in casa, proteggersi dal calore del sole con tende o persiane. In generale consumare pasti leggeri e mangiare molta frutta, bere adeguatamente evitando bevande alcoliche e caffeina. Indossare abiti e cappelli leggeri e di colore chiaro ed evitare le fibre sintetiche. Se in casa ci sono persone malate – si legge – fare attenzione che non siano troppo coperte. I soggetti a rischio sono: le persone anziane e/o non autosufficienti o convalescenti, le persone che assumono regolarmente farmaci, i neonati e i bambini piccoli, chi fa esercizio fisico o svolge un lavoro intenso all’aria aperta”.

L’articolo Sardegna, allerta per i soggetti deboli: come difendersi dal caldo proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *