Riapre il ponte di “Maccaronare” Il sindaco: grazie all’Anas

BITTI. Dopo 15 giorni di lavori, prima per la messa in sicurezza e poi di ripristino, è stato riaperto ieri sera il ponte danneggiato dall’alluvione sulla statale 389 che collega Bitti a Buddusò in località “Maccarronare”. «Grazie all’Anas che ha eseguito i lavori in tempi veramente rapidi. Senza pause ha operato con una organizzazione straordinaria». Così il sindaco di Bitti, Giuseppe Ciccolini, che ha commentato la riapertura della strada colpita dalla furia delle acque del rio Giordano lo scorso 28 novembre e dove ha lavorato a tempo di record un’impresa privata che ha dimostrato efficienza e premura nel voler portare a termine le attività.

Il ripristino della viabilità rurale era stata una delle richieste più pressanti del paese. «Con questo risultato – ha aggiunto il sindaco – si superano le criticità nei collegamenti nell’immediata periferia del paese, vicino al mattatoio comunale e alla circonvallazione che perimetra a monte il centro abitato. Sarà più facile muoversi, soprattutto per i nostri allevatori che devono raggiungere centinaia di aziende presenti sull’altipiano».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *