Quattro nuovi positivi scuole chiuse a Lanusei – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

LANUSEI. La variante inglese del Covid 19 ha colpito Lanusei entrando nelle scuole. La notizia è arrivata non del tutto inaspettata e il sindaco Davide Burchi ha ordinato l’immediata sospensione delle lezioni nelle elementari e nelle medie. Questo dopo aver appreso dalle autorità sanitarie del contagio di tre scolari. «Nel corso delle ultime 24 ore il Dipartimento di igiene pubblica della Assl di Lanusei ci ha comunicato l’esistenza di quattro nuovi casi di positività al Covid-19 portando a diciotto il numero complessivo di casi. A fronte di questa novità ho subito ordinato la sospensione delle lezioni in presenza in tutte le classi» fa sapere il primo cittadino che sabato scorso, proprio per la ripresa del contagio aveva organizzato l’ennesimo screening della popolazione. Da oggi sino a sabato i bambini e i ragazzi rimarranno a casa ma il timore che nella cittadina altre persone siano state contagiate dalla variante è forte.

«Il protocollo per la variante inglese prevede la verifica dei contatti dei 15 giorni precedenti per cui – sottolinea l’amministratore comunale – potenzialmente abbiamo decine di contatti». Il virus fa paura e le armi principali in questo momento seno spuntate. Anche in Ogliastra si attende l’arrivo da Cagliari delle nuove dosi di vaccino per procedere con la somministrazione del siero alle fasce di popolazione più a rischio previste dalle linee guida della campagna vaccinale. In questi giorni il preparato della Pfizer scarseggia e gli operatori sanitari stanno procedendo con il richiamo per gli over 80. Una battuta d’arresto per la virtuosa che è riuscita a somministrare oltre 17mila dosi di vaccino su un target di 40mila persone “vaccinabili” grazie alla collaborazione tra la Assl di Lanusei e le amministrazioni comunali. Grande successo, nonostante qualche problema organizzativo, ha riscosso il V day di giovedì scorso con oltre 2100 dose inoculate ai soggetti fragili. Un’iniziativa, caldeggiata dai sindaci di diversi paesi ogliastrini, che difficilmente potrà essere replicata se non dovessero arrivare le nuove scorte.

«Siamo disponibili, come sempre, a collaborare con la Assl. Aspettiamo che arrivino i vaccini per mettere in campo altre azioni sul territorio» è la conclusione del sindaco di Lanusei Burchi e presidente della conferenza sociosanitaria territoriale che raggruppa tutti i primi cittadini ogliastrini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *