Propaganda filonazista e istigazione alla violenza contro le minoranze: perquisizioni anche a Cagliari e Sassari – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

12 persone indagate in tutta Italia per propaganda di idee naziste e antisemite, video e immagini dal contenuto razzista e discriminatorio, tesi negazioniste, istigazione a commettere azioni violente contro ebrei ed extracomunitari.

Tra le perquisizioni, eseguite dai Carabinieri del Ros a carico di persone tra i 26 e i 62 anni accusate di far parte di un’organizzazione neonazista denominata “Ordine Ario Romano”, anche Cagliari e a Sassari.

Tra le operazioni pianificate dal gruppo eversivo, attivo secondo le indagini dal lontano 2009, anche un’azione contro una struttura della Nato.

Le comunicazioni avvenivano tramite due pagine Facebook, una community sul social russo Vk e una chat Whatsapp chiamata «Judenfreie Liga (Oar)». Il gruppo istigava le persone a compiere violenze contro le minoranze etniche, dagli ebrei agli extracomunitari.

Una degli indagati è “Miss Hitler”, una 36enne milanese nota sul web con una svastica tatuata sulla schiena, già attenzionata dalle forze dell’ordine per delle minacce alla senatrice a vita Liliana Segre. Il gruppo comunicava anche con il professor Marco Gervasoni, docente universitario indagato per minacce al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

I blitz dei militari sono scattati stamattina a Roma, Cagliari, Cosenza, Frosinone, Latina, L’Aquila, Milano e Sassari.

L’articolo Propaganda filonazista e istigazione alla violenza contro le minoranze: perquisizioni anche a Cagliari e Sassari proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *