Perdasdefogu, la Madonna di Loreto celebrata al Poligono Interforze di “Salto di Quirra” [Guarda le Offerte della Pescheria]

  • di

Le celebrazioni del Giubileo Lauretano, l’Anno Santo promosso per la proclamazione della Vergine Lauretana a patrona degli aeronauti avvenuta nel marzo 1920, culminano ieri nella Provincia di Nuoro con le celebrazioni presso il Poligono Interforze dell’Aeronautica Militare e nella Parrocchia dei SS. Apostoli Pietro e Paolo di Perdasdefogu.

Numerose le iniziative religiose, benefiche e culturali, che vedranno la partecipazione dell’Aeronautica Militare in tutte le regioni d’Italia a testimonianza del profondo legame spirituale che da sempre unisce la Celeste Patrona degli aeronauti e gli uomini e le donne della Forza Armata.

Tra queste, la solenne cerimonia di celebrazione in onore della Beata Vergine Lauretana che ieri si è svolta presso la Chiesa del Poligono Interforze di “Salto di Quirra” in Perdasdefogu  officiata dal Vescovo della diocesi di Nuoro – Lanusei S.E. Monsignor Antonello Mura, coadiuvato dal Cappellano Militare degli Enti A.M. della Sardegna don Valter Cabula e dal Parroco della Parrocchia di Perdasdefogu don Luca Fadda ha visto la partecipazione della Massima Autorità in Sardegna dell’Aeronautica Militare il Comandante del Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze del Salto di Quirra il Generale di Brigata Aerea Michele Oballa e una folta rappresentanza del personale militare e civile del Poligono.

Nel corso del suo intervento al termine della celebrazione, il Gen. Oballa ha speso parole “Un evento straordinario e ricco di significato per le genti dell’Ogliastra e del poligono in particolare. Il pellegrinaggio della Sacra Effige della Beata Vergine di Loreto in queste montagne è l’emblema che l’amore e la fede non trovano ostacoli insormontabili e possono raggiungere anche i luoghi più impervi e reconditi dell’anima per portare conforto e speranza”

Il Vescovo al temine della firma sul Diario Storico della Sacra Madonna di Loreto ha affermato «Preghiamo perché la Vergine di Loreto accompagni tutti coloro che desiderano volare in alto coraggiosi e intrepidi sapienti e umili- ha detto il vescovo- mai presuntuosi nell’affrontare la vita». Un messaggio per i militari quello di Monsignor Mura. «Prego perché Maria si mostri madre premurosa e attenta in ogni vostro volo, nel vostro lavoro come militari, prego perché le vostre azioni portino luci di pace – ha aggiunto il vescovo- prego perché il vostro cammino diventi un percorso di grazia che porta come Maria buone notizie, volate alto anche per chi non sa più volare».

Al termine della cerimonia il Gen. Oballa ha salutato l’effige sacra della Madonna di Loreto, rappresentata da una statua contenuta in una teca di rovere appositamente realizzata, che nel corso del 2021 farà visita a tutti gli Enti dell’Aeronautica Militare dislocati nel territorio della Regione Autonoma della Sardegna. Il percorso itinerante della Madonna di Loreto consentirà a questo Anno Santo di essere vissuto dai fedeli in maniera capillare.

Alle ore 12:00 la Sacra Effige ha attraversato in processione, la vie del paese ed è stata accolta dalla popolazione foghesina con grande gioia ed estrema partecipazione nella Parrocchia dei SS. Pietro e Paolo dove numerosissimi fedeli pellegrini hanno reso omaggio alla Santa Patrona degli Aeronauti.

Il pellegrinaggio della Beata Vergine è, inoltre collegato a molteplici attività che andranno a supportare l’iniziativa benefica “Un dono dal cielo” promossa in collaborazione con l’Associazione Arma Aeronautica a sostegno degli ospedali pediatrici Gaslini di Genova, Santobono Pausilipon di Napoli e Bambino Gesù di Roma con beni strumentali pediatrici.

L’articolo Perdasdefogu, la Madonna di Loreto celebrata al Poligono Interforze di “Salto di Quirra” proviene da ogliastra.vistanet.it.

[Guarda le Offerte della Pescheria]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *