Orune l’ultimo saluto alla nonnina di 107 anni – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

ORUNE. Tzia Beatia, la nonnina ultracenteneria di Orune, è morta sabato pomeriggio all’età di 107 anni (108 li avrebbe compiuti tra qualche mese, il prossimo gennaio). Era una tra le donne più longeve dell’isola. Se n’è andata serenamente, circondata dall’affetto dei familiari. Tzia Beatrice Bazzu era originaria di Osidda ma ha vissuto ad Orune per 77 anni. Nonostante tutto, era rimasta legatissima al suo paese, lasciato da giovanissima per seguire il marito Giorgio Cosseddu, dal quale aveva avuto sei figli. Donna forte, discreta e riservata, tzia Beatia aveva dovuto affrontare le difficoltà e i dolori della vita. Orfana di madre dall’età di sei anni, aveva dovuto accudire la sorellina più piccola di due e, successivamente, gli altri fratelli nati dalle seconde nozze del padre. Poi il trasferimento ad Orune, a una trentina di chilometri da casa. Tzia Beatia si era inserita bene nella nuova comunità, ma neppure i tanti anni trascorsi nel paese di adozione le avevano fatto perdere la cadenza dolce del suo dialetto. Rimasta vedova dal 1985, si era dedicata completamente ai figli. Si era sacrificata molto per gli altri, dimenticando spesso se stessa. Era tutta casa e famiglia; l’unica uscita che si permetteva era per andare in chiesa. Ormai, la nonnina faceva vita ritirata da parecchio tempo. Oltre al marito, aveva perso anche due dei suoi figli. Ma l’amore e l’affetto ricevuti dai familiari, dai nipoti, e dalle tante persone che le hanno voluto bene, le avevano permesso di continuare a guardare avanti. Sabato se n’è andata serenamente, in modo discreto, così come aveva vissuto. Oggi alle 10.30 l’ultimo saluto nella chiesa di Santa Maria Maggiore.

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.