Omicidio Massimiliano Lilliu: il giovane accoltellato a morte dal coinquilino per una banale lite – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Proseguono le indagini della Squadra Mobile di Cagliari dopo l’omicidio di Massimiliano Lilliu, cuoco di 33 anni assassinato dal 63enne Francesco Massa, al termine di una lite tra coinquilini in un appartamento in via delle Doline, a Is Mirrionis.

Secondo le prime ricostruzione Francesco Massa, già stato in carcere per 22 anni per l’omicidio di un ragazzo di 19 anni avvenuto nel 1995, avrebbe afferrato un coltellaccio da cucina e avrebbe inferto decine di coltellate a Lilliu. Il raptus omicida sarebbe avvenuto al termine di una discussione su questioni inerenti la vita domestica, dall’uso “eccessivo” della lavatrice alle luci lasciate accese troppo spesso.

Massa, dopo l’omicidio – stando a quanto riporta L’Unione Sarda – avrebbe gettato il coltello dalla finestra, chiesto a un altro coinquilino che dormiva in un’altra stanza di chiamare la Polizia e sarebbe poi uscito con gli abiti ancora insanguinati. Di lì a poco gli agenti lo hanno rintracciato e fermato. Ora si trova al carcere di Uta in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

L’articolo Omicidio Massimiliano Lilliu: il giovane accoltellato a morte dal coinquilino per una banale lite proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *