Omicidio di Tortolì. La zia di Mirko: “Ci è stato strappato passato, presente e futuro in pochi minuti” – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

La zia di Mirko, il ragazzo ventenne ucciso a Tortolì mentre cercava di difendere la madre dall’aggressione dell’ex compagno, ha affidato ai social alcune riflessioni sull’immane tragedia che la sua famiglia si sta trovando ad affrontare.

«I vostri messaggi, in questi giorni, sono stati per me linfa vitale – ha scritto Stefania Piras, zia di Mirko e sorella di Paola, che ora in ospedale lotta per sopravvivere –  Proprio per questo vorrei ringraziare tutti voi, che mi state sostenendo anche a distanza, in questo momento così drammatico della mia esistenza, perché mi rendo conto di non riuscire a farlo singolarmente come meritereste. Non riesco davvero ad elaborare tutto quello che i miei occhi hanno dovuto vedere, la perdita di mio figlioccio in una maniera così brutale è inaccettabile e temo per mia sorella, le cui condizioni sono stabili ma gravi».

«In una manciata di minuti mi hanno strappato passato, presente e futuro – conclude la zia di Mirko – Spero davvero di trovare il tempo di rispondere ad ognuno di voi, ma siete davvero tantissimi e ho un po’ difficoltà nel farlo in questo momento così doloroso per me. Vi ringrazio davvero di cuore, non abbiatene se non lo farò nell’immediato, ma conto di farlo nel prossimo futuro e ci tengo a dirvi che ogni vostro messaggio è servito per darmi conforto e dimostrami quanto io sia circondata da persone straordinarie».

L’articolo Omicidio di Tortolì. La zia di Mirko: “Ci è stato strappato passato, presente e futuro in pochi minuti” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *