Oliena il Comune punta sullo sviluppo sostenibile – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

OLIENA. «Oliena la cambiamo insieme: è da sempre il nostro motto, utilizzato decine, forse centinaia di volte nei post ed in tutte le altre nostre comunicazioni. In questa occasione lo stiamo per davvero mettendo in pratica». Lo affermano l’assessore al turismo, Guglielmo Puligheddu e l’assessore all’ambiente Antonio Congiu riguardo al piano di sviluppo che l’amministrazione guidata dal sindaco Sebastiano Congiu sta mettendo su alla ricerca della ripresa del paese. «È il periodo giusto perché ci sono tanti segnali dice l’assessore al Turismo – L’uscita dalla pandemia con le strade del paese popolate da tanti tavolini all’aperto. Domenica primo giorno senza decessi per Covid in Sardegna». «Da circa dieci giorni- aggiunge il sindaco – abbiamo tre dipendenti in più all’ufficio tecnico. Un vigile urbano in più. Inoltre anche se a tempo determinato due assistenti sociali in più. Soprattutto abbiamo una nuova segretaria. che ci permetterà di lavorare più spediti».

«Ultimo segnale – sottolineano Guglielmo Puligheddu e e Antonio Congiu – Da un mese abbiamo in paese un cittadino in più, Andrea Vallebona titolare della rete Gaia ed esperto che lavora in questo specifico settore da trent’anni. Nei quali ha collaborato con tantissime amministrazioni della Sardegna, creato e messo in pratica progetti nell’isola ma anche nel resto d’Europa. Andrea Vallebona è la persona che, insieme a tutti i suoi collaboratori, abbiamo incaricato per realizzare un piano sostenibile di sviluppo di Oliena che è In pratica la prima voce della sezione turismo del nostro programma elettorale del 2018.Un progetto che abbiamo cercato di far partire subito ma per il quale, con tanta pazienza, abbiamo dovuto aspettare sino al 2021».

«Un percorso chiaro come chiaro è l’incarico affidato – sostegono gli amministratori di Oliena – un piano di sviluppo sostenibile di Oliena e quindi del suo territorio, un piano di valorizzazione delle terre civiche, un capitolato per l’affidamento o gli affidamenti della valle di Lanaitho. Abbiamo voluto, e a questo ci teniamo in maniera particolare, che fosse un percorso partecipato e costruito insieme a tutta la comunità. Non capita spesso di riuscire a concretizzare un intento del genere, anche semplicemente creare l’entusiasmo e le aspettative affinché questa partecipazione diventi reale e tangibile. Con l’aiuto di Vallebona, che da più di quaranta giorni abita ad Oliena e si sta dedicando con tutte le sue forze al progetto riusciremo a mettere insieme tutti gli ingredienti giusti per riuscirci».

Lunedì scorso si è tenuto il primo incontro pubblico rivolto nello specifico agli operatori del turismo. «Vi hanno partecipato quasi 40 persone – afferma con malcelato orgoglio l’assessore Puligheddu – tutte intenzionate a dire la propria e lavorare insieme per la buona riuscita del percorso. Questa è un’occasione storica che Oliena deve sfruttare e sfrutterà al massimo grado. Vogliamo essere molto concreti. Questo percorso lo faremo insieme ma vogliamo che porti risultati a breve. Abbiamo atteso la zona gialla per presentare al consiglio e per partire con gli incontri pubblici. Abbiamo bisogno di tutti, ma soprattutto di costruttori. Lavoriamo insieme».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *