Oggi è la notte di San Lorenzo: tutti con gli occhi al cielo per avvistare le “stelle cadenti” – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Oggi è la notte di San Lorenzo, tradizionalmente dedicata agli amanti degli astri, in particolare delle stelle cadenti, le “Perseidi”, che intorno a questa data fanno la loro comparsa nel cielo regalando emozioni uniche e una vista da sogno.

Nonostante la tradizione abbia scelto il 10 agosto come notte delle stelle, il picco arriverà, come di consueto negli ultimi anni, un po’ più avanti, precisamente fra il 12 e il 13 agosto.

Un’annata che si preannuncia ottima questo 2021 per le stelle cadenti, come confermato dagli astrofisici.

Ma a cosa sono dovute le cosiddette “Perseidi” (che prendono il nome dal fatto che l’impressione ottica è che sembrino arrivare dalla costellazione di Perseo)? Le stelle cadenti sono generate dalle polveri di una cometa, la Swift-Tuttle, scoperta nel 1862 e che ogni 135 anni si avvicina all’orbita terrestre.

«Il fenomeno – spiega l’astrofisico Gianluca Masi – si verifica quando la Terra si tuffa nella nube di polveri seminata dalla cometa nel suo peregrinare intorno al Sole. Questi grani di polvere, penetrando a gran velocità nell’atmosfera terrestre, bruciano per attrito lasciando in cielo le caratteristiche scie. A cadere quindi non sono stelle, ma briciole della cometa».

L’ORIGINE DEL NOME DELLA NOTTE DI SAN LORENZO

L’origine tradizionale del nome con cui viene chiamata la notte del 10 agosto deriva dal martirio di San Lorenzo, arso vivo tra le fiamme di una graticola. L’icona del martirio del Santo ricorda la forma delle stelle cadenti, che rappresenterebbero i tizzoni ardenti con cui fu bruciato San Lorenzo.

L’articolo Oggi è la notte di San Lorenzo: tutti con gli occhi al cielo per avvistare le “stelle cadenti” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *