Nuoro porta a casa un milione di euro in più per saldare il proprio debito. Soddu: “Respiro alle casse”

  • di

A seguito della Conferenza Regione Enti Locali, l’Assessorato regionale agli EELL ha stanziato altri 3,5 milioni nell’ambito dell’operazione di risanamento dei comuni gravati dai debiti da esproprio.

Una misura importante che va a dare, specie di questi tempi, ulteriore respiro alle casse comunali di Nuoro che in questi ultimi dieci mesi hanno dovuto far fronte all’emergenza sanitaria.

Il fondo è stato ripartito in maniera proporzionale tra i comuni che si trovano in sofferenza finanziaria, secondo i criteri stabiliti dalla Conferenza Regione Enti Locali e approvati successivamente con delibera di Giunta.

Di questi 3,5 milioni di euro, circa 1 milione è destinato al Comune di Nuoro e va ad aggiungersi agli oltre 20 milioni, già in parte ricevuti, che il Comune avrà nelle prossime annualità.

«Ritengo sia un risultato importante, frutto del dialogo costante e costruttivo tra la Regione e gli Enti Locali. Ringrazio l’assessore agli Enti Locali, Finanza e Urbanistica Quirico Sanna per la sensibilità mostrata in un periodo come questo – spiega il sindaco di Nuoro Andrea Soddu –  Nuoro porta a casa un milione in più per sanare il suo debito, ma è un’azione che ha coinvolto tutti i comuni della Sardegna che soffrono per il medesimo problema. La nostra filosofia è la stessa che ha ispirato la legge che ha portato al finanziamento di 50 milioni per risanare tutti i comuni della Sardegna gravati dai debiti per sentenze da esproprio, crediamo infatti nelle azioni sistematiche e non nelle soluzioni ad hoc. Siamo convinti che solo con l’unità, si possa venire fuori dai momenti difficili e mai come in questo momento il dialogo costruttivo tra istituzioni è assolutamente necessario».

L’articolo Nuoro porta a casa un milione di euro in più per saldare il proprio debito. Soddu: “Respiro alle casse” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *