Nell’auto 20 chili di aragoste vive, scattano sanzione e confisca – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

MACOMER. In macchina con un bel carico di aragoste di provenienza ignota. Stavolta è andata male all’automobilista che pensava di farla franca. L’uomo è stato fermato la notte tra martedì e mercoledì dagli agenti della polizia di Stato impegnati in un normalissimo servizio di vigilanza stradale, sulla strada statale 131 Carlo Felice, all’altezza di Macomer. I poliziotti hanno sottoposto a controllo una Renault Kangoo che alla vista della pattuglia aveva rallentato all’improvviso. Gli agenti della Polstrada hanno accertato che veicolo trasportava pesce, tra cui oltre 50 aragoste vive per più di 20 chilogrammi di peso, non presenti sui documenti di trasporto esibiti dal conducente sottomisura e prive della prevista etichettatura di tracciabilità. Il conducente del mezzo è stato perciò sanzionato e le aragoste confiscate. Nella mattinata successiva, ieri dunque, in collaborazione con la Guardia costiera di Bosa è stato tentato di rimettere in mare le aragoste, ma nel frattempo sono morte è perciò sono state donate a case di riposo e di assistenza di Bosa.

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *