Monitoraggio Iss. La Sardegna resta in zona rossa con Rt di 1.38, il più alto d’Italia – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Sarà la seconda settimana in zona rossa per la Sardegna, quella che avrà inizio lunedì 19 aprile.

Per legge infatti non è possibile cambiare zona prima che siano trascorsi almeno 14 giorni. I parametri però, almeno nella bozza dell’ultimo monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità, restano da zona rossa.

Il dato peggiore è quello dell’indice Rt, che registra 1.38, il più alto fra le regioni italiane.

Il numero di casi ogni 100mila abitanti è di 102, un dato questo da zona arancione. La pressione sugli ospedali è ancora sotto controllo mentre. La classificazione del rischio è moderata con una trasmissione del virus da scenario di tipo 3 (4 è il massimo).

L’articolo Monitoraggio Iss. La Sardegna resta in zona rossa con Rt di 1.38, il più alto d’Italia proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *