Mondiale Supermoto, a Castelletto la sfida decisiva tra i big – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

CASTELLETTO DI BRANDUZZO

Il Mondiale Supermoto si deciderà il prossimo weekend del 16 e 17 ottobre, con l’ultima prova in calendario per questa combattuta stagione iridata, con l’arrivo del circus a due ruote al Motodromo di Castelletto di Branduzzo, circuito storicamente legato alla categoria. Con tutti i titoli ancora in gioco, il casting dei piloti è, ovviamente, di prim’ordine, con tutti i big pronti a misurarsi sui 2.650 metri di pista, misto asfalto e sterrato, dell’impianto pavese, circuito tecnico, complesso e veloce. Anche se, visti i tempi che corrono, darà altrettanta soddisfazione vedere le tribune riempirsi di appassionati.

Battaglia in pista

In pista si daranno battaglia i piloti di tre categorie: la S1GP, che rappresenta la classe regina dell’evento e racchiude la rosa dei contendenti del mondiale, la classe S2 che riguarda la corsa al titolo europeo con altrettanti esperti dello sliding e la S4 European Supermoto Cup. In testa alla classifica mondiale S1GP si trova il tedesco Marc Reiner Schmidt, determinato più che mai a conquistare il suo primo titolo iridato. Dovrà guardarsi le spalle, però, dal suo diretto inseguitore e “cliente” difficilissimo da gestire: il francese otto volte iridato e campione del mondo in carica Thomas Chareyre, distante solo 17 punti dal leader e certamente non intenzionato a cedere lo scettro. In terza posizione, più staccato a 44 punti, si presenterà l’austriaco Lukas Hollbacher, vincitore degli ultimi due Gran premi di Spagna e di Sestriere e ancora matematicamente in corsa per il titolo.

Appassionante anche la sfida per la conquista dei titoli continentali S2 e S4. Nella S2 l’austriaco Andreas Bushberger è leader della graduatoria con 175 punti, seguito a sole sei lunghezze dal francese Youry Catherine, determinato a lottare strenuamente per ribaltare il minimo svantaggio col quale si presenterà al via della corsa pavese. Terzo in classifica un altro pretendente da non sottovalutare, il belga Romain Kaivers, staccato però di 20 punti da Bushberger. Quarto posto della generale, invece, per il primo degli italiani, il laziale Luca Bozza: con 28 punti di scarto dal leader, la matematica lo considera ancora in lizza. Infine la classe S4, che correrà solo sul tracciato in asfalto. A guidare le danze qui è il pilota abruzzese Marco Malone, reduce dalla doppia affermazione di manche nel precedente Gp di Spagna: non c’è dubbio sul fatto che Malone darà il massimo per difendere il vantaggio di 11 punti sul riminese Kevin Vandi, e di 16 dallo spagnolo Alex Ruiz Jimenez.

Il programma prevede prove libere e qualifiche domani, dalle 9 alle 17; stessi orari, in cui verranno disputate le due manche di gara per ogni categoria, domenica. Ingresso 15 euro nella giornata di sabato, 20 euro domenica; gratuito per i minori di 14 anni.—

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *