Malattie rare, l’attesa continua ma l’Urp risponde – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Nei giorni scorsi la Nuova ha dato voce alla protesta dei pazienti affetti da malattie rare, inspiegabilmente ancora esclusi dalle vaccinazioni. Maria Meloni, presidente dell’associazione Acaa Malattie Rare, aveva denunciato il disinteresse nei loro confronti da parte di Assl e Ats. «Qualche giorno fa qualcosa si è mossa – dice – e l’Urp, l’ufficio relazioni con il pubblico dell’assessorato alla Sanità, ha finalmente dato risposta ad alcune delle nostre domande, anche se ancora nessuna data è stata fissata, almeno qui a Nuoro, per le vaccinazioni. La risposta riguarda la nostra richiesta di vaccinare insieme con le persone con elevata fragilità anche familiari conviventi e caregiver che forniscono loro assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto». Nella nota l’Urp fa sapere di aver chiesto all’Ats di presentare una proposta di programmazione in questo senso. Una piccola vittoria, anche se nulla è dato sapere ancora su tempi e modi di vaccinazione per gli uni e per gli altri. Scrive infatti l’Urp: «Presumibilmente anche coloro che ancora non sono stati contattati sulla base dei citati programmi da Ats/Cup». Da notare l’avverbio presumibilmente.

Intanto mercoledì 7 sono stati finalmente vaccinati i circa duecento pazienti affetti da gravi patologie (perlopiù malati oncologici) che dovevano essere vaccinati la scorsa settimana.

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *