Macomer ricorda il sacrificio di Caria – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

MACOMER. Il sergente maggiore della Brigata Paracadutisti “Folgore” Giannino Caria sarà ricordato domani nell’aula magna dell’istituto comprensivo a lui intitolato in occasione dei cinquanta anni dalla sua scomparsa. Era il 18 novembre del 1971 quando iniziarono le operazioni di recupero delle 46 salme dei paracadutisti che si trovavano a bordo dell’Hercules C130 che si inabissò nelle acque prospicienti lo scoglio della Meloria in Toscana, il 9 novembre durante il volo che prevedeva una esercitazione che si doveva tenere in Sardegna.

Tra i volontari anche Giannino Caria per partecipare alle operazioni di recupero dei corpi dei suoi commilitoni rimasti imprigionati in fondo al mare nel relitto dell’aereo. Come era nel suo carattere si era impegnato al massimo e con grande generosità durante le ripetute e rischiose immersioni nonostante le avverse condizioni del mare, restando vittima del proprio valore a soli 21 anni. L’allora presidente della Repubblica Giuseppe Saragat conferì a Giannino Caria la massima onoreficenza civile con la medaglia d’oro alla memoria mentre a Macomer, oltre all’istituto comprensivo, è stata intitolata anche una via.

Giannino Caria, nato a Macomer il 30 dicembre 1945, a soli 17 anni lasciò la Sardegna per intraprendere la carriera di militare nella scuola sottufficiali di Rieti e un anno dopo fu selezionato e inviato alla compagnia sabotatori paracadutisti della Folgore, prendendo successivamente il brevetto di guastatore paracadutista e superando in seguito con ottimi risultati anche i corsi di rocciatore e sciatore in Val d’Aosta e nel 1968 in Liguria l’abilitazione all’impiego delle attrezzature subacquee. Grande esperto nella tecnica dei lanci con il paracadute ad apertura comandata partecipò ad innumerevoli missioni in diverse parti d’Italia tra cui quelle di soccorso alle popolazioni alluvionate in Toscana. Alla commemorazione di Caria in programma domani presso la scuola primaria di via Roma parteciperanno Luisella Caria, sorella di Giannino, Sergio Masia, dirigente scolastico del comprensivo Caria, il sindaco Antonio Succu e Piero Deriu della sezione paracadutisti “Giannino Caria” di Bolotana oltre gli alunni dell’istituto. La registrazione della commemorazione sarà trasmessa sulla pagina facebook di Tanca Tv Live lunedì 22 novembre alle 21.

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *