Macomer, attenzione alta Contagi al picco storico – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

MACOMER. Zona rossa totale scongiurata a Macomer. Almeno per il momento. L’ipotesi prospettata nei giorni scorsi dal sindaco, Antonio Succu, resta comunque al vaglio. «Prosegue l’attento monitoraggio dei dati – ha fatto sapere il primo cittadino –, e se dovesse rendersi necessario adotteremo ulteriori misure più restrittive rispetto a quelle che, martedì 6 aprile, hanno imposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per una settimana».

Nel capoluogo del Marghine, che è oramai un osservato speciale, si naviga a vista. La conta dei positivi è in continuo aggiornamento. Le cifre ufficiali, rilevate alle 13 di ieri, parlano di 56 positivi al Covid. Sono 12 in più rispetto alle 24 ore precedenti. «Si tratta – ha precisato il sindaco – del numero più alto dall’inizio della pandemia».

Sono passati da 18 a 19 i soggetti che si trovano in isolamento nelle loro abitazioni. Due i ricoverati in ospedale. Numeri che destano preoccupazione ma non a tal punto da decretare il lockdown. La possibilità che gli esercizi commerciali potessero essere costretti a chiudere per l’ennesima volta, aveva fatto tremare i polsi agli esercenti. Tanti i commenti negativi sui social. Molta la rabbia di chi, da oltre un anno, deve fare i conti con il calo del fatturato e il rischio di perdere l’attività. L’esasperazione e la stanchezza hanno preso il sopravvento. La gente è sfinita perché l’incubo non sembra aver fine.

Eppure la soluzione sembrerebbe a portata di mano. «Auspichiamo che la campagna di vaccinazione – ha sottolineato Antonio Succu – prosegua e anzi, acceleri. Consapevoli del fatto che un’ipotetica zona rossa potrebbe decretarne l’interruzione».

Da qui l’appello al senso civico e al rispetto di tutte le misure per evitare il diffondersi del coronavirus.

A fronteggiare la terza ondata del Sars-Cov 2 oltre a Macomer sono anche i centri limitrofi. Municipio chiuso a , causa positività di 9 dipendenti comunali. Ci sono focolai a e a . In aumento pure i contagi a Borore, dove sono 7 quelli registrati fino a ieri. «Esorto tutti a mantenere alta la soglia di attenzione», questo l’invito del sindaco, Bastiana Carboni, che lo scorso 6 aprile ha denunciato pubblicamente i disservizi legati alla mancanza delle scorte vaccinali. «A fronte di 165 dosi, ne sono arrivate solo 54 per i nostri over 80. È inaccettabile. Mi auguro che quanto prima chi di dovere ponga rimedio per mettere in sicurezza i grandi anziani». Richiesta accolta. Salvo cambi di programma, le fiale mancanti dovrebbero arrivare venerdì 9.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *