«Ma i segnali sono stati sottovalutati» – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

NUORO. «Quello che sta accadendo a Nuoro è inaccettabile, sia come cittadini sia come istituzioni». Pierluigi Saiu, consigliere regionale e comunale, residente a Seuna, si rivolge «al sindaco, alla giunta e a tutto il consiglio». «È stato un errore sottovalutare i segnali, che pure in questi mesi sono arrivati – dice –, e non si può continuare a ignorare quello che sta succedendo in città. L’ho detto in consiglio comunale ma non sono stato ascoltato. Come comunità e come amministrazione comunale abbiamo il dovere di intervenire per arginare il degrado sociale a cui stiamo assistendo e, allo stesso tempo, cercare di riportare i giovanissimi sulla strada della legalità. Gli episodi del fine settimana sono segnali di una crisi profonda che investe Nuoro. La rissa di sabato è un fatto grave che ha attirato l’attenzione dei media nazionali e sulla città una pubblicità molto negativa. La città vive un grave stato di abbandono, dal centro storico alle periferie».

«Ho già rivolto al sindaco molte volte l’invito ad intervenire. Adesso – sottolinea Saiu – è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti. Bisogna smetterla di far finta di niente e cominciare a occuparsi di un problema sempre più grave, magari iniziando a parlarne in consiglio comunale, così come è stato fatto per la sanità o le scorie nucleari. I nostri giovani non possono smarrirsi, i nostri cittadini hanno diritto di vivere in pace e senza paura, la nostra città non deve essere descritta agli occhi dell’opinione pubblica attraverso episodi vergognosi come questi. Di fronte a tutto questo né il sindaco, né la giunta, né il consiglio comunale possono continuare a rimanere indifferenti».

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *