L’ogliastrina Maria Giulia Cabiddu, in arte EMGY, e il suo primo singolo “Inopportuna” – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Maria Giulia, in arte EMGY, fin da bambina ha coltivato la passione per il canto e per la musica, approfittando delle recite scolastiche, del coro della chiesa e degli spettacolini in famiglia che come dice lei stessa «erano sempre una buona occasione per fare ciò che mi veniva più naturale: dare musica alla mia voce». 

La sua passione la spinse, anche grazie alla sua famiglia, ad iscriversi alla scuola civica di musica di Tortolì, che ha frequentato per quattro anni. Da lì iniziò a collaborare con altri artisti ogliastrini e a calcare i suoi primi palchi, proponendo brani del repertorio tradizionale sardo e internazionale. 

La sua passione per il canto non si spense neanche quando partì a Padova per l’università, dove iniziò a prendere lezioni di canto moderno e a partecipare a vari concorsi musicali. A Padova iniziò a frquentare anche il teatro, al Centro di Creazione- Policardia Teatro di Viareggio. Così dopo la laurea, affascinata sempre di più dal mondo dello spettacolo, prese la decisione di iscriversi a un master in imprenditoria dello spettacolo a Bologna e tra viaggi, spettacoli, tirocini ha avuto la possibilità di fare un anno full-immersion nel mondo dell’organizzazione teatrale. 

Quello per lei è stato “l’unico periodo lontano dal canto, e cantare mi mancava in modo viscerale” ed è ciò che l’ha spinta, a dicembre dell’anno scorso, a frequentare il corso professionalizzante per Cantante Pop presso la Music Academy di Bologna. Grazie a questo corso ha iniziato un tirocinio formativo presso un’etichetta discografica di Bologna, la Miraloop Records. Ha iniziato come corista, con un featuring con un altro artista, per poi esordire con il suo primo brano “Inopportuna” di cui è co-autore Gerolamo Sacco. 

“Inopportuna” ha dato vita ad EMGY ovvero«l’insieme di ciò che sono stata e di ciò che voglio essere: un’artista, una donna che crede nelle proprie capacità fisiche e mentali». 

Il suo brano e la sua musica in generale mandano messaggi diretti di autostima e libertà, soprattutto di libertà sessuale femminile, libertà di cambiare, di stare da soli, di vestirsi liberamente, di non giustificarsi per le proprie scelte.

Nel suo singolo la protagonista è, come Emgy la definisce, «una donna molto sicura di sé, a tratti vanitosa che, giocando tra ambiguità e schiettezza, trasporta l’ascoltatore nei suoi carnali pensieri, una donna che decide sul suo tempo e sul suo corpo, che sa perfettamente come prendersi ciò che vuole e agisce senza chiedere permesso, in maniera vivace, diretta, per qualcuno… INOPPORTUNA». Da qui il titolo del brano.

Il prossimo anno uscirà il suo prossimo singolo. «La bomba è stata sganciata, non resta altro che aspettare l’onda d’urto!» conclude Maria Giulia. 

 

L’articolo L’ogliastrina Maria Giulia Cabiddu, in arte EMGY, e il suo primo singolo “Inopportuna” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *