Lo sapevate? Una storia di Martin Mystere fu ambientata a Baunei: protagonisti lo Scultone, San Pietro e Su Sterru – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Il “detective dell’impossibile” così come viene soprannominato il personaggio immaginario ideato da Alfredo Castelli pubblicato in un fumetto per la prima volta nel 1982, ha “indagato” anche in Ogliastra.

Nel “Il Mistero del Nuraghe” (numero 34 del Gennaio 1985) Martin Mystere omonimo protagonista della saga bonelliana, è alle prese con un’indagine ambientata quasi completamente a Baunei nella quale affronterà il mitico Scultone. La storia è ispirata ad una famosa leggenda locale che narra della creatura simile ad un drago capace di uccidere chiunque incontrasse il suo terribile sguardo.

Sempre secondo questa leggenda tramandata oralmente, l’essere mostruoso sarebbe stato sconfitto da San Pietro che lo avrebbe affrontato con uno specchio per evitare l’infido sguardo diretto. Il Santo l’avrebbe quindi preso alla coda, sbattuto ripetutamente a terra e fatto precipitare in una voragine creata dal suo stesso peso. Questa non sarebbe altro che “Su Sterru” nel quale la creatura malefica sarebbe precipitata, cessando di terrorizzare gli abitanti della zona.

Gli autori dell’avventura sarda di Martin Mystere sono tre sardi: Michele Medda, Antonio Serra e il baunese Bepi Vigna.

Ne “Il Mistero del Nuraghe”, il protagonista del fumetto dovrà capire cosa è accaduto all’amico Vincent Von Hansen, caduto in una sorta di catalessi e ricoverato all’ospedale di Nuoro. Proprio su invito dello studioso, Martin si è recato nell’Isola per una ricerca linguistica.

Nella ristampa del fumetto, anni dopo, venne rivista la raffigurazione dello Scultone, in quanto il disegno non appariva molto convincente e particolarmente terrificante.

Non sarà l’unica visita di Martin Mystere a Baunei, in quanto nel numero 80 della saga del dicembre 1995, intitolata “La Macchina Invincibile”, l’antropologo del fumetto italiano ritorna a Baunei, e questa volta incontra nella voragine del Golgo, gli antichi abitanti di Atlantide. Ancora una volta gli autori saranno: Serra, Medda e Vigna. Proprio il baunese Vigna della “Banda dei Sardi” oggi famoso fumettista, scrittore e regista, è stato raffigurato nel personaggio omonimo di un albergatore che aiuta“l’investigatore dell’impossibile”.

L’articolo Lo sapevate? Una storia di Martin Mystere fu ambientata a Baunei: protagonisti lo Scultone, San Pietro e Su Sterru proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *