Lo sapevate? La coccinella in alcune zone dell’Isola è chiamata col nome di alcuni Santi – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Adesso la coccinella, nome scientifico septempunctata Linnaeus, viene impiegata nell’agricoltura biologica come antiparassitario naturale perché voracissima di afidi e cocciniglia. Ma anche anticamente i contadini ne conoscevano l’utilità e proprio per questo la consideravano una vera e propria benedizione tanto che nella tradizione non solo isolana, viene considerata un porta fortuna.

A questa sua prerogativa di “nemico del nemico” degli agricoltori sono dovuti diversi nomi che in sardo vengono dati alla coccinella: bacca ‘e Babbu Mannu, santalucia, bobboi de Santu Giuanne, bacca de Santa Maria, caddu’e Santu Ainzu, santunicola, santaluchiedda, bol bola de Santu Giuanne.

Ma un po’ come per quasi tutti gli animali, il sardo offre un’infinità di varianti, da babbaiola a volavolatirrìa, da aramedda a pubusedda, passando per mariola, mariapesaebòla, babbaurru ruju, olaluchia, buttiola, pipiridonna e mundiòla. E dalle vostre parti come si chiamala coccinella?

L’articolo Lo sapevate? La coccinella in alcune zone dell’Isola è chiamata col nome di alcuni Santi proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *