Lezioni in presenza solo nei laboratori legati alla laurea – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

La Sardegna è in zona bianca, unica in Italia, ma qui come altrove le lezioni universitarie in presenza rappresentano un grave pericolo per la salute degli studenti e dei docenti. Sassari e la sede di Nuoro dunque non fanno eccezione. «La nostra attività si fa in aula, e senza l’aula abbiamo un problema di comunicazione molto importante – dice il rettore Mariotti –. Ma la preoccupazione è fortissima, per questo un mese fa di concerto con il vice rettore Piana, docente di igiene al dipartimento di medicina, ho incaricato uno dei maggiori esperti del settore, Giovanni Sotgiu (epidemiologo e docente di statistica medica) di analizzare i rischi dell’attività in presenza. Sulla base delle sue indicazioni, ho emanato un decreto di chiusura per le attività didattiche, facendo salvi tutti gli studenti di area laboratoriale dove quell’elemento di lezione non consentirebbe la laurea, come chimica e farmacia per esempio. Ovviamente tutti questi studenti potranno accedere con tutti i sistemi di sicurezza, dagli igienizzanti alle distanze».

Lezioni a distanza dunque anche per gli studenti universitari nuoresi, che continueranno a confrontarsi con i propri docenti dal personal computer collegandosi attraverso la piattaforma Teams. Nel 2020, primo anno del Covid, le iscrizioni non hanno subito un calo.

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *