Leggende ogliastrine. La donna di Perdas che si salvò dalla morte grazie alla sua gonna “paracadute” – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Si narra nel paese di Perdasdefogu una leggenda molto particolare che confonde i suoi tratti con la storia vera. In tanti, infatti, sono pronti a sostenere che una donna salvò la sua vita in una maniera del tutto eccezionale. La mente torna allora indietro negli anni, al tempo in cui la vita di ogni giorno era scandita dal ritmo del lavoro nei campi. Uomini e donne tutti giorni si recavano, muniti degli attrezzi da lavoro, nei propri possedimenti.

Strade sterrate, sentieri impervi, strapiombi, pareti rocciose.

In queste condizioni precarie era davvero difficile raggiungere gli orti nella zona del paese denominata “Frummini”. Un giorno come tanti altri mentre una donna percorreva la via che l’avrebbe condotta al suo appezzamento ebbe una disgrazia. Scivolò dalla parete più alta di una montagna finendo in uno strapiombo nella località conosciuta ancora oggi col nome di “Perdosu”. La rovinosa caduta avrebbe potuto esserle fatale, se non fosse avvenuto l’incredibile, la lunga gonna della donna si gonfiò e le fece da “paracadute”.

Un volo di decine di metri dal quale la donna uscì illesa, e si può a ragion veduta dire che “atterrò” sui massi sottostanti. Chissà come proseguì la sua giornata e cosa pensò durante gli attimi della caduta, si sa solo che da una scampata tragedia è nata una leggenda.

L’articolo Leggende ogliastrine. La donna di Perdas che si salvò dalla morte grazie alla sua gonna “paracadute” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *