Le ricette “di mare” dei lettori: i calamari ripieni di uvetta di Rita Fanni – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Rita Fanni, casalinga tortoliese, oltre a quella per la lettura coltiva da sempre la passione per la cucina. Il suo cavallo di battaglia? I piatti a base di pesce, che prepara spesso per marito, figli ed amici.  Oggi ci propone una gustosa ricetta: i calamari ripieni di uvetta. Un secondo di pesce che conquisterà ogni ospite, di media difficoltà.

“E’ un piatto che inizialmente può sembrare stravagante ma posso garantirvi che il dolce dell’uvetta si sposa benissimo con il sapore del pesce. Da provare assolutamente!” afferma Rita.

 

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

300 ml di passata di pomodoro

4 calamari medi

4 cucchiai di pane grattuggiato

2 cucchiai di formaggio grattuggiato, 2 uova, 20 grammi di uvetta

Uno spicchio d’aglio, peperoncino e un ciuffo di prezzemolo, una spruzzata di vino bianco

Olio e sale q.b.

PROCEDIMENTO

Mettere a bagno  l’uvetta in un bicchiere di acqua calda ed iniziare a pulire i calamari.

Sciacquateli sotto l’acqua corrente, ed eliminate la pelle esterna, poi con le mani staccate delicatamente la testa dal mantello e tenetela da parte. Una volta estratta la testa, sempre con le mani, cercate la penna di cartilagine trasparente che si trova nel mantello ed estraetela delicatamente. Passate nuovamente il calamaro sotto acqua corrente, lavatelo ed estrarre le interiora dal mantello

A questo punto togliete i tentacoli, sminuzzateli e rosolateli. Avrete quindi il primo elemento del vostro ripieno.

Lasciate raffreddare il preparato e aggiungete il pane grattugiato, il formaggio, l’uvetta, una presa di sale e qualche fogliolina di prezzemolo. Legate tutto con l’uovo sbattuto e farcite le sacche dei calamari.

In una padella a parte mettete a soffriggere olio, aglio e un po’ di peperoncino e aggiungete la passata.

Mentre il sugo cuoce chiudete, quindi, le aperture con degli stuzzicadenti e rosolate i calamari in padella con tre cucchiai di olio.

Appena avranno ceduto l’acqua, sgocciolateli e trasferiteli nel tegame con la salsa di pomodoro a bollore. Lasciateli cuocere li per 20-30 minuti.

Servite. Buon appetito!

Note: Il calamaro e’ un alimento delicato, cuocerlo troppo a lungo potrebbe causare di rompersi. Se si vuole si possono unire 10 grammi di pinoli all’impasto di uvetta.

L’articolo Le ricette “di mare” dei lettori: i calamari ripieni di uvetta di Rita Fanni proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *