L’Auser in prima fila nel soccorso

  • di

TORTOLÌ. Dopo due anni e mezzo, circa 190 mila chilometri percorsi e oltre 500 accompagnamenti (vero e proprio trasporto sociale) nei vari ospedali o altri centri medici dell’isola, il Fiat Doblò che era stato dato in comodato d’uso gratuito all’Auser Ogliastra Tortolì, presieduta da anni da Giuseppe Simone, verrà sostituito fra pochi giorni con un nuovo automezzo dello stesso tipo che sarà utilizzato nel prossimo biennio. L’Auser, a livello nazionale, nacque nel 1989 per iniziativa della Cgil e del sindacato di categoria dei pensionati Spi-Cgil. «L’Auser – precisa il presidente territoriale Simone – è un’associazione di volontariato e di promozione sociale, impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società. Da anni, i soci volontari occupano del servizio di accompagnamento a favore delle persone svantaggiate verso luoghi di cura e centri socio-assistenziali, in particolare anziani e diversamente abili».

L’Auser Ogliastra Tortolì può contare su due autisti volontari: Sergio Uda e Serafino Mascia. Il primo precisa di avere effettuato accompagnamenti in tanti nosocomi e centri medici della Sardegna «e fino a oggi mi manca soltanto il Mater Olbia». Considerati i tanti viaggi, anche questa “destinazione” sarà presto raggiunta. Per avere informazioni sul servizio e prenotazioni è possibile contattare il numero telefonico 331-5849989, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. L’associazione Auser Ogliastra Tortolì, con l’obiettivo di dare un servizio sempre più efficiente, ha instaurato una rete di collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio. «Si precisa che la vecchia macchina, come la nuova – prosegue il presidente – sarà un Fiat Doblò, attrezzato anche di pedana idraulica per il carico e il trasporto di persone su sedia a rotelle. Il contratto di comodato d’uso del precedente biennio è scaduto il 30 giugno. Ora, sempre con il “Progetto mobilità garantita”, continua la collaborazione tra l’associazione Auser Ogliastra Tortolì e Pmg Italia per una migliore mobilità delle persone svantaggiate e diversamente abili».

Il progetto prevede servizi trasporto sociale e di accompagnamento di vario tipo casa/lavoro, attività di tempo libero e socializzazione, terapie, cure mediche, diritti e doveri civici (elezioni/referendum), e tanti altri. La collaborazione, avviata nel 2018 con l’obiettivo di promuovere forme di autonomia e integrazione sociale, si rinnova, col patrocinio del Comune di Tortolì, grazie al sostegno delle imprese del territorio che, visto il successo dei servizi svolti attraverso il veicolo, hanno scelto di continuare ad investire in questa attività sociale». Il Progetto mobilità garantita, come sottolinea il presidente dell’Auser Ogliastra Tortolì, «ha preso vita e potrà adesso proseguire per altri due anni grazie al senso di responsabilità sociale degli imprenditori locali, che abbinano il proprio marchio e la propria immagine ad una iniziativa solidale e sociale realizzata per il benessere della comunità con il fine di offrire un valido supporto ai servizi socio-assistenziali territoriali». Il finanziamento dei veicoli, del loro mantenimento e la realizzazione del servizio, è infatti possibile grazie alla locazione da parte di imprese e aziende del territorio di spazi pubblicitari sulla superficie esterna degli autoveicoli. «Tutte queste imprese – conclude Simone – hanno valori comuni e la consapevolezza che il benessere di se stessi e della propria azienda è strettamente legato alla comunità nella quale vivono e operano».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *