La storia di Michele Prestifilippo: “Un sogno e una grazia: ecco perchè ho acquistato una statua di Maria” – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Da sempre devoto alla Madonna, il 31enne tortoliese Michele Prestifilippo l’ha vista in sogno in più di un’occasione. Ha voluto dare ascolto ai messaggi ricevuti durante la notte e acquistare una statua a lei dedicata.

La sua storia.

«Da sempre sono legato a Maria. Tre anni fa mi è apparsa in sogno diverse volte con Sant’Anna e Santa Barbara – spiega il giovane tortoliese – e mi chiedeva di poter entrare a casa mia, mentre si trovava in una grande nave nel porto di Arbatax. Non diedi importanza al sogno, finché la Madonna, in compagnia di altri santi, mi apparve nuovamente durante la notte. Bussava alla porta di casa mia e chiedeva di poter trovare riparo dalla pioggia e da un mondo che non le piaceva più, dove regnavano invidia e odio. Mi chiede, in quella occasione, di recitare tante preghiere e il rosario».

«Dopo alcuni mesi – conclude Michele – mentre mi trovavo a Roma, sfogliando una rivista vidi una statua identica alla Madonna Assunta in Cielo che avevo visto ripetutamente in sogno. La ordinai subito e la misi a casa mia. Sognai Maria un’ultima volta che, felice, mi disse che non avrebbe più bussato alla mia porta e che mi avrebbe protetto. Chi volesse renderle omaggio, mi troverà disponibile».

 

L’articolo La storia di Michele Prestifilippo: “Un sogno e una grazia: ecco perchè ho acquistato una statua di Maria” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *