La deputata Lapia a Sorgono per il San Camillo – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

SORGONO. Molti cittadini da tutto il Mandrolisai, il sindaco di Tonara Sau e la sua giunta hanno partecipato a Sorgono a una manifestazione a sostegno dell’ospedale San Camillo, in concomitanza con la visita della deputata Mara Lapia(foto) – Centro democratico – della Commissione Affari sociali e Sanità della Camera dei Deputati. «Al San Camillo sono attivi i reparti di Medicina, di Oncologia in day hospital, dove si effettuano le terapie antiblastiche infusionali e, se necessario, le cure palliative. Ma non c’è neppure un anestesista: un professionista una volta la settimana fa le Tac» ha rimarcato Lapia. Per quanto riguarda il Primo soccorso, «Deve essere trasformato in Pronto soccorso. L’ospedale di Sorgono avrebbe bisogno anche di una Radiologia funzionante 12 ore al giorno, che servirebbe tra l’altro a snellire l’attività dell’ospedale San Francesco di Nuoro, una cardiologia e la diabetologia». Secondo al deputata, da anni «la sanità si basa quasi esclusivamente sui numeri. Durante la pandemia Covid si è capito che i piccoli ospedali hanno coperto in buona parte le attività dei presidi ospedalieri più importanti difficile arrivare in ambulanza a Nuoro». Durante l’inverno e con determinate condizioni meteo non si levano in volo i mezzi dell’elisoccorso. «Mi chiedo, perciò, che cosa debba accadere perché l’assessore regionale della Sanità Nieddu e il presidente Solinas si accorgano che bisogna intervenire urgentemente per risolvere una situazione gravissima».

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *