La Caletta, trovata morta in casa: indagini sulla fine di una 84enne

  • di

LA CALETTA. Tragedia di Natale in via Cipro a La Caletta di Siniscola dove un’anziana donna è stata trovata morta, ieri pomeriggio. Maria Antonia Bacciu, pensionata di 84 anni, è stata trovata priva di vita dall’ex marito che qualche giorno non riusciva a mettersi in contatto con lei. Molto probabilmente la signora è morta nella sua abitazione per un malore dopo che si era chiusa in una stanza spaventata da un principio di incendio della stufa a legna. I soccorritori quando sono entrati nell’appartamento, non hanno trovato sul corpo della donna nessuna ustione. L’ipotesi quindi è che l’anziana sia deceduta per un problema cardiaco scatenato dalla paura. Proprio il giorno di Natale, alcuni vicini di casa della donna, avevano visto del fumo uscire da una finestra ma non avendo sentito alcun grido d’allarme ed essendo poi il fumo subito scemato, non avevano dato seguito alla cosa. Ieri pomeriggio, la triste scoperta è avvenuta da parte dell’ex marito che non avendo notizie della donna da giorni si è recato a casa sua. L’uomo non appena entrato all’interno dell’appartamento, ha notato le tracce dell’incendio e ha poi trovato Maria Antonia Bacciu priva di vita in camera da letto. Subito l’ex marito ha dato l’allarme e in via Cipro sono arrivati un’ambulanza del 118 di Siniscola e una pattuglia di carabinieri della compagnia baroniese. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna mentre le verifiche dei militari dell’Arma hanno subito escluso ogni ipotesi di violenza. Il corpo della sventurata è stato restituito ai familiari per le esequie che si svolgeranno questo pomeriggio alle 15 nella chiesa dedicata alla Madonna di Fatima in attesa del rientro in Sardegna dei due figli della donna, uno residente in Liguria e l’altro in Germania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *