La Barbagia marcia unita con la rete degli artigiani

  • di

OROTELLI. Confartigianato imprese Nuoro Ogliastra sarà la capofila della rete degli artigiani finanziata dal Gal Barbagia presieduto dall’imprenditore di Oliena Paolo Puddu. L’associazione di categoria si è proposta di gestire l’iniziativa nel corso del secondo incontro di animazione che si è tenuto il 20 gennaio scorso nella sede del Gal a Orotelli e in videoconferenza per discutere e approfondire i contenuti del bando “Costruire la rete degli artigiani del territorio”. I partecipanti collegati in videoconferenza e in presenza hanno accolto all’unanimità la proposta di Confartigianato di impegnarsi in forma diretta nella costruzione della rete e nel coordinamento di tutte le attività a essa collegate. La prima azione sarà quella di realizzare un marchio che garantisca l’identificabilità del territorio con l’obiettivo di promuovere la visibilità dei prodotti artigianali attraverso vetrine di rilievo e boutique virtuali. Si tratta di un vero e proprio negozio online della rete, le cui spese di costituzione verrebbero sostenute con il contributo garantito dal bando. Le risorse finanziarie disponibili ammontano a 45mila euro. Il sostegno è erogato sotto forma di incentivo a fondo perduto ed è pari al 100 per cento della spesa ammissibile. Il bando intende finanziare un unico progetto di rete per rafforzare la cooperazione fra gli artigiani dell’area Gal (Fonni, Mamoiada, Oliena, Orani, Orgosolo, Orotelli, Ottana) al fine di valorizzare e commercializzare le produzioni locali. «Siamo soddisfatti – commenta il presidente Paolo Puddu – che il bando stia partendo bene e che ci sia un capofila che si impegnerà a costituire la rete degli artigiani. Con questa iniziativa vogliamo incoraggiare e favorire la creazione della rete di imprese artigiane che traduca in concrete occasioni di sviluppo economico locale le enormi potenzialità inespresse del nostro territorio. Il Gal ha già destinato ingenti risorse agli artigiani con altri due bandi appena chiusi che erano rivolti alle imprese esistenti e a quelle di nuova costituzione. Questo dimostra – conclude Puddu – l’interesse del Gal verso il settore artigianale, da una parte per il sostegno e il rafforzamento dell’economia locale e dall’altro per la conservazione e il passaggio dei saperi e delle conoscenze della tradizione artigianale che in Barbagia è molto forte e attiva grazie alle sue peculiarità». I beneficiari delle risorse sono aggregazioni di minimo tre soggetti tra imprese artigianali, istituzioni culturali pubbliche e private, associazioni professionali e di categoria ed enti pubblici. Le domande devono essere presentate entro il 30 gennaio 2021. Il bando è consultabile sul sito internet www.galbarbagia.it.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *