Joao Pedro riporta il sorriso all’Unipol Domus: Cagliari – Spezia finisce 2-2 – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Primi 45’ da dimenticare per il Cagliari che va sotto di un gol dopo soli 7’, nonostante qualche bella trama di gioco è Lo Spezia a comandare all’Unipol Domus nel primo tempo con il gol di Gaysi. Ottimo risveglio dei rossoblu nella ripresa che in meno di quindici minuti riaprono la partita con Joao Pedro che sigla i due gol del pareggio.

Joao Pedro

Primo tempo.
Torna il pubblico allo stadio e l’entusiasmo si fa sentire. Nandez parte titolare, esordio in A col Cagliari per Strootman e Dalbert. Riparte dalla Unipol Domus il campionato dei rossoblu. Nello Spezia risponder il tridente offensivo composto da Verde, Gyasi e Colley. A 7’ dal fischio d’inizio i liguri vanno subito in vantaggio: Gaysi segna su assist di Verde trova l’angolino destro di Cragno.
7’ dopo arriva il primo cartellino giallo del match per Bastoni. Lo Spezia pressa senza impensierire troppo Cragno, ma i ragazzi di Semplici sembra fatichino a reagire al gol subito, dopo 20’ di gara non si registra nessun tiro nella porta avversaria. Clamoroso errore di Walukiewicz al 25’ che a porta vuota, Zoet in avanti per respingere un cross di Carboni, manda la palla dritta in curva sud. In direttore di gara fischia il cooling break: un minuto di riposo per le due compagini. Riprende il match ed è subito possesso palla per gli ospiti. Ora sono i sardi a pressare, chiudendo lo Spezia nella trequarti, i rossoblù cercano il pareggio. Al 32’ Carboni serve Nandez, che supera Ferrer, ma El Leon è in netto fuorigioco. I ragazzi di Thiago Motta cercano di rallentare i ritmi della partita, mantenendo però il possesso palla. Il Cagliari non vuole arrendersi, al 45’ Joao Pedro calcia dalla distanza, per un soffia Zoet manda in angolo e salva ancora la sua porta. Grande parata dell’estremo difensore ligure. Fourneau concede 2’ minuti di recupero. Giallo anche per Nicolau fallo su Nandez. Poche emozioni e cagliari che va negli spogliatoi sotto di un gol.

Secondo tempo.

Nessun cambio nelle compagini. Subito Nandez serve sulla destra Pavoletti, ma il livornese calcia male a lato. E ancora Nandez al 50’ a cercare la porta, ma Zoet devia ancora in angolo. L’uruguaiano, dopo le polemiche dei giorni scorsi, si sta riscattando in campo davanti a un pubblico che gli riserva solo applausi. È il Cagliari ora a fare la partita, ma Lo Spezia nulla concede e blocca ogni tentativo dei sardi. Ci crede così tanto al 59’ i liguri si regalano un raddoppio. A siglare la rete è Bastoni su assist di Adou. Cragno prova a opporsi inutilmente. Non demordono gli uomini di Semplici che accorciano le distanze al 62’ grazie a un gol, sotto la nord nuovamente affollata, di capitan Joao Pedro.

Primi due cambi per l’allenatore rossoblu: fuori Deiola e Walukiewicz e spazio a Zappa e Pereiro. Attimi di fuoco all’Unipol Domus: Zoet su Pavoletti in area di rigore regala un rigore ai padroni, confermato anche dal Var. Al dischetto si presenta Joao Pedro che non sbaglia e mette in tasta la prima doppietta della stagione, riaprendo anche il match. È il primo brasiliano a segnare 60 reti in serie A, così Joao Pedro ha superato anche Ronaldo a quota 58. Thiago Motta prova a correre ai ripari e sostituisce Verde con Mraz. Cooling break e accorgimenti per le due squadre. Semplici manda dentro Ceppitelli al posto di Godin. Lottano in campo Cagliari e Spezia alla ricerca del gol del vantaggio, un botta e risposta mantiene vivi i due rispettivi portieri attenti a non “macchiare” ancora la porta alle loro spalle. Giallo anche per Strootman, fallo ai danni di Colley. Attimi concitanti e voglia di prevalere. Semplici spara le ultime cartucce: Simeone per Pavoletti e Lykogiannis per Carboni. Segue Thiago Motta che sostituisce Ferrer con Vignali. Serie di corner per gli ospiti che vorrebbero portare a casa la vittoria. Fourneau concede 5’ di recupero.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Walukiewicz (63’ Zappa), Godin (74’ Ceppitelli), Carboni (85’ Lykogiannis); Nandez, Marin, Strootman, Deiola (63’ Pereiro), Dalbert; Joao Pedro, Pavoletti (85’ Simeone).A disposizione: Aresti, Radunovic, Altare, Ceppitelli, Lykogiannis, Zappa, Cavuoti, Grassi, Oliva, Ceter, Pereiro, Simeone. Allenatore:Semplici

Spezia (3-4-3): Zoet, Nikolaou, Erlic, Hristov; Ferrer (85’ Vignali), Maggiore, Bastoni, Amian; Verde (68’ Mraz), Gyasi, Colley. A disposizione: Zovko, Provedel, Mraz, Vignali, Bertola. Allenatore: Thiago Motta

Arbitro: Francesco Fourneau di Roma
Marcatori: Gyasi 7’, Bastoni 58’, Joao Pedro 62’ e 65’ (r),
Ammoniti: Bastoni, Nicolau, Strootman

L’articolo Joao Pedro riporta il sorriso all’Unipol Domus: Cagliari – Spezia finisce 2-2 proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *